Mar. 27 Set. 2022
HomeAttualitàPonte sul fiume Lambro: dopo Pasqua partono i lavori di messa in...

Ponte sul fiume Lambro: dopo Pasqua partono i lavori di messa in sicurezza

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Dopo Pasqua prenderanno il via i lavori di manutenzione del ponte sul Lambro in via Di Vittorio, al confine con Cologno Monzese. Lo ha annunciato il Comune di Sesto San Giovanni, spiegando che i lavori, che prenderanno il via il 19 aprile, termineranno entro settembre.

“I lavori previsti, necessari per garantire la sicurezza, comprendono la sostituzione delle barriere laterali e centrali sul ponte con la posa di un guardrail su un elemento strutturale in cemento armato di nuova realizzazione, la messa in sicurezza del passaggio pedonale con la creazione di nuovi marciapiedi al lato del ponte e l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’asfaltatura complessiva e la sistemazione delle aree adiacenti. Il costo totale dell’intervento sarà di poco inferiore ai 169mila euro”, spiegano dal Municipio.

lambro-sesto-incidente2

Per non impattare troppo sul traffico, gli interventi saranno eseguiti in tre fasi: “La prima parte dei lavori, della durata di circa 40 giorni, prevede la chiusura di una delle due corsie di marcia in direzione Cologno (quella più esterna). La seconda fase dei lavori, anche questa della durata di 40 giorni, si concentrerà sull’altro lato del ponte, con la chiusura della corsia di marcia più esterna in direzione Sesto. La terza fase dei lavori, che si terrà tra luglio e agosto, prevede la chiusura delle due corsie centrali e l’esecuzione dei lavori sul parterre, la realizzazione dell’elemento strutturale centrale e l’asfaltatura. La terza fase sarà quella che più di ogni altra avrà effetti sulla circolazione dei veicoli interessando entrambi i sensi di marcia e si è dunque scelto di intervenire nei mesi di luglio e agosto, quando il traffico è minore. Già in questi giorni sono in via di posa i cartelli che allertano gli automobilisti sui lavori”, si legge nella nota comunale.

ARTICOLI CORRELATI