Ven. 02 Dic. 2022
HomeAttualitàLinee autobus Z225 e Z227 ancora a rischio: manifestazione in bicicletta per...

Linee autobus Z225 e Z227 ancora a rischio: manifestazione in bicicletta per salvarle

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Una manifestazione in bicicletta per dire no al taglio delle linee Z225 e Z227 e per chiedere ancora una volta la “tariffazione integrata”. La biciclettata, in programma per domenica prossima (26 marzo), è stata organizzata dai comitati che in queste settimane stanno lottando per evitare la soppressione delle due linee di trasporto pubblico che transitano da Cinisello, partendo dalla Brianza e arrivando a Sesto Fs.

La manifestazione fa seguito alle raccolte firme attivate nei Comuni toccati dal passaggio delle linee Z225 e Z227: la biciclettata partirà alle 9 da Nova Milanese e toccherà tutte le città su cui viaggiano le due linee minacciate dai tagli (Cinisello, Muggiò, Lissone e Monza).

“Senza ricorrere all’aumento delle tariffe, servono 1,8 milioni di euro all’anno per mantenere in vita gli autobus”, dicono gli organizzatori della manifestazione. Le due linee autobus sono state prorogate fino al 31 marzo, dopodiché c’è ancora il rischio che vengano tagliate, oppure che si aumentino le tariffe per farle restare in vita. L’assessore regionale Sorte, che ha la delega ai Trasporti, ha promesso entro luglio una revisione del bilancio lombardo e quindi il reperimento di fondi strutturali per i trasporti di Città Metropolitana. Ma fino ad allora le linee restano a rischio: dall’1 aprile potrebbe succedere che i servizi saranno mantenuti ma operati in modo più limitato, con meno corse nella fascia serale e nei fine settimana. Si apre quindi un nuovo periodo clou: nei prossimi giorni sono previsti incontri con l’Agenzia di Bacino del Trasporto pubblico locale.

A proposito di tagli, a Cinisello sono già state limitate le corse della linea 31. Nelle festività, come tutte le domeniche, le corse dei tram cinisellesi sono state ridotte come deciso dal piano di Palazzo Marino entrato in vigore a fine febbraio. Nel concreto, i passaggi della linea 31 avvengono (la domenica e i giorni festivi) ogni 20 minuti, con cinque minuti di attesa in più rispetto alle scorse settimane.

ARTICOLI CORRELATI