Ven. 28 Gen. 2022
HomeAttualitàBizzi, MilanoSesto: "Entro settembre finiremo i lavori di bonifica sulle ex Falck"

Bizzi, MilanoSesto: “Entro settembre finiremo i lavori di bonifica sulle ex Falck”

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – La cerimonia di ieri mattina segna la conclusione della prima parte delle bonifiche sulle ex Falck per la realizzazione della Città della Salute e della Ricerca. Il primo lotto dei terreni bonificati rappresenta circa il 25 per cento della complessiva estensione di circa 205.000 metri quadri su cui sorgerà la nuova sede dell’Istituto Nazionale dei Tumori e dell’Istituto Neurologico Carlo Besta. Per la restante parte dell’area sono attualmente in corso i collaudi e le certificazioni da parte degli enti competenti. Entro il mese di settembre, tutti i terreni saranno formalmente riconsegnati da Milanosesto al Comune di Sesto San Giovanni, e da quest’ultimo a Regione Lombardia per la realizzazione della Città della Salute e della Ricerca”, dicono da MilanoSesto, la società di Davide Bizzi che possiede le aree.

Milanosesto, per i soli 205.000 metri quadri destinati alla Città della Salute e della Ricerca, ha investito più di 80 milioni di euro. “La consegna dei terreni rigenerati al Comune di Sesto – ha dichiarato Davide Bizzi, amministratore delegato di Milanosesto – rappresenta un concreto passo per la rinascita di queste aree. Nei prossimi mesi continueremo a lavorare affinché il progetto di riqualificazione dell’intera area venga portato a termine secondo le tempistiche previste come fatto per l’area destinata alla Città della Salute e della Ricerca”.

Per i lavori di bonifica dei terreni Milanosesto ha deciso di adottare un modello di gestione del cantiere unico e innovativo, capace di garantire la tracciabilità di tutti i materiali rimossi. Questo tipo di gestione dei lavori di bonifica sui 205.000 metri quadri ha portato allo scavo complessivo di 780.000 metri cubi di materiali. Le moderne metodologie applicate hanno consentito di trattare quasi il 23% dei terreni all’interno delle aree con le tecniche di frantumazione, vagliatura e di soil washing. Durante i lavori di bonifica la supervisione di Arpa è stata costante con oltre 3.300 campioni controllati all’interno del cantiere e lo stesso modello di lavoro sarà applicato alle restanti aree del progetto Milanosesto.

ARTICOLI CORRELATI