Lun. 25 Ott. 2021
HomeIn evidenzaScissione Pd, la Chittò scrive al Corriere: "Dibattito surreale". E invita Renzi...

Scissione Pd, la Chittò scrive al Corriere: “Dibattito surreale”. E invita Renzi a Sesto

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – “Caro dott. Cazzullo, in questi giorni leggo e sento parlare di un Pd che si divide fra date del congresso, forzature, minacce di scissione e tutti contro tutti. Da sindaco di uno dei 989 comuni che in tarda primavera andranno al voto resto allibita”. Lo ha scritto Monica Chittò, sindaco di Sesto San Giovanni, la quale ha preso carta e penna e ha mandato una lettera al Corriere della Sera, indirizzandola a uno dei giornalisti più rappresentativi della redazione di via Solferino, che in questi giorni sta seguendo le “diatribe” del Partito Democratico che sta andando verso la tanto discussa scissione.

Proprio su questo tema ha voluto dire la sua il primo cittadino di Sesto, già riconfermata dal Pd come candidato per le amministrative di questa primavera. “E’ un dibattito surreale, lontano dai bisogni e dalla sensibilità delle persone e dei territori ma anche molto pericoloso. Poiché la prossima settimana inauguro la sede del mio Comitato Elettorale, ho deciso di mandare la cartolina d’invito a Renzi, Orfini, Franceschini, Martina, Orlando, Cuperlo, Bersani, D’Alema ed altri. Una considerazione finale, da donna: questi scontri mi sembra rappresentino il volto peggiore della politica maschile. Cordialmente, Monica Chittò, sindaco di Sesto San Giovanni”.

ARTICOLI CORRELATI