Ven. 07 Ott. 2022
HomeAppuntamentiSesto nel Cuore: festa di Natale sul ghiaccio in piazza Oldrini

Sesto nel Cuore: festa di Natale sul ghiaccio in piazza Oldrini

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Una festa di Natale che è l’occasione per incontrare le famiglie sestesi, scambiarsi gli auguri e pensare insieme al futuro della città. La organizza la lista civica Sesto nel Cuore per sabato 17 dicembre: la location scelta è piazza Oldrini dove, dalle 16 alle 18.30, si potrà pattinare gratuitamente sulla pista di ghiaccio. Dopo l’esibizione di alcune atlete di livello nazionale, famiglie e ragazzi saranno accompagnati da istruttori professionisti.

“Abbiamo pensato – afferma il presidente dell’Associazione Culturale Sesto Nel Cuore Maurizio Torresani – di lanciare questa iniziativa in quanto riteniamo che sport non sia solo agonismo ma anche aggregazione sociale e abbiamo voluto offrire alle famiglie sestesi la possibilità di conoscere questa disciplina; un momento di festa che sarà anche una opportunità per scambiarci gli auguri natalizi”.

“A Sesto è mancata completamente in questi anni una politica di indirizzo sullo sport capace di dare risposte ai bisogni e di stare al passo con i tempi – affermano i consiglieri comunali di Sesto Nel Cuore Gianpaolo Caponi, Angela Tittaferrante e Marco Lanzoni . Da parte nostra in questi anni di consiliatura abbiamo avanzato proposte e idee innovative che sono state sempre bocciate e respinte da parte di questa amministrazione. Questo non è il momento delle polemiche ma è un momento di festa ma certamente resta il rammarico di vedere una città che è stata superata, sul tema delle strutture e politiche sportive, da tutti i comuni limitrofi; ciò ha saputo mettere ancora di più in evidenza l’incapacità di questa amministrazione di mantenere strutture sportive efficienti e di far nascere in città nuove realtà. Questa Giunta, è stata incapace di abbandonare una visione solo pubblica dello sport mentre invece sarebbe stato opportuno, anche sulle positive esperienze di altri amministrazioni comunali confinanti, aprire una collaborazione con i privati chiamando a raccolta per un confronto propositivo tutte le società sportive. In un momento di crisi economica una buona amministrazione non può piangere su se stessa ma ha il dovere di trovare idee innovative”.

ARTICOLI CORRELATI