Mer. 28 Set. 2022
HomeBressoVolley: UniAbita e Sopra Steria non si fermano più, altri 3-0 inferti...

Volley: UniAbita e Sopra Steria non si fermano più, altri 3-0 inferti agli avversari

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Non li ferma più nessuno: può essere questo il titolo dell’articolo che riguarda la Sopra Steria Bresso ed UniAbita Volley che impongono per l’ennesima volta una grande prestazione e regalano ai propri fan altri tre punti fondamentali in vista del proseguimento di stagione.

ACQUA CALIZZANO CARCARA SAVONA – UNIABITA VOLLEY: 0 – 3 (16 – 25, 14 – 25, 16 – 25)

Le ragazze della Pallavolo Carcare Acqua Minerale Calizzano vengono nettamente sconfitte tra le mura amiche per tre set a zero dalla fortissima avversaria del Cinisello Balsamo nell’ottava giornata di andata di campionato del Girone A della Serie B2 e perdono in questo modo la propria imbattibiltà casalinga in questo torneo.

I parziali sono eloquenti: in favore della squadra lombarda a 16, 14 e 16 in poco più di un’ora di gioco.

Partita che ha avuto il medesimo andamento con Cinisello subito avanti nel punteggio e con un divario via via sempre più marcato ed evidente.

La compagine lombarda ha una batteria di centrali fortissima, un opposto che attacca in fast, temibile anche su palla alta con Luana Villa in evidenza, ed un servizio efficacissimo, con la brava Camilla Marzorati su tutte.

Sul fronte Carcarese quindi difficoltà in ricezione ed in tutti gli altri fondamentali, e con una battuta poco incisiva.

Sono poche le risposte dal nostro muro savonese ed UniAbita Cinisello ne approfitta.

SOPRA STERIA BRESSO vs. POL. GRASSOBBIO 3-1 (25-12 / 25-20 / 22-25 / 25-16)

Continua la striscia positiva dei neroverdi della SOPRA STERIA Volley che superano per 3-1 la Pol. Grassobbio in una gara che si preannunciava molto competitiva, ma che Comencini e compagni hanno saputo ben contenere e domare, tanto da non lasciare mai spazio ai bergamaschi. Tre punti fondamentali per il proseguo del campionato, visto le vittorie di tutte le inseguitrici.

SESTETTO – Nonostante giocata di venerdì sera (causa referendum), in un PalaMarconi quasi pieno, Smorgon schiera Pellacani in regia, Bianchini opposto, Comencini e Bonomi in posto quattro, al centro spazio a Bertolini e Hensemberger , Levati nel ruolo di libero. Coach Rota presenta Valvassori al palleggio, Spreafico opposto, Boschini e Rota attaccanti ricevitori, Ratti e Arsuffi al centro, Gurioni libero.

IL MATCH – I bergamaschi sono arrivati al PalaMarconi con il morale alto, ma quello di Bresso lo è ancora di più: dopo la super gara contro Adro, i milanesi disputano un primo set da manuale, grazie al quale non fanno mai entrare in gara l’avversario, pressandolo in ogni fondamentale a partire dalla ricezione. Ed è subito 1-0 per i neroverdi che chiudono agilmente 25-12.
Nel secondo, la SOPRA STERIA si rilassa: il gioco è comunque in mano ai milanesi che vincono 25-22 e si portano sul 2-0.
Si parte con il terzo parziale con Grassobbio decisamente rinnovata: dentro Artina, Gargano, Mazzoleni e Morlacchi. Il nuovo sestetto rosso-blu ha voglia di stupire: Bresso sul 18 pari, si lascia scappare un filotto dei bergamaschi che comprometterà il parziale perso 25-22.
Sul 2-1 per Bresso, Coach Smorgon suona la carica e nonostante i due cartellini rossi per i bergamaschi, la SOPRA STERIA non si lascia di certo sfuggire l’occasione per chiudere set e partita e archiviare così il delicato match contro Grassobbio.

 

ARTICOLI CORRELATI