Mar. 23 Apr. 2024
HomeCultura e SpettacoloCusano dice No ai migranti. Il sindaco corre ai ripari

Cusano dice No ai migranti. Il sindaco corre ai ripari

[textmarker color=”E63631″]CUSANO MILANINO[/textmarker] – L’arrivo dei profughi a Cusano Milanino è decisamente indigesto per i cittadini che da un paio di giorni hanno riempito i post sui sociale e le mail del Comune con messaggi di protesta. A volte anche di insulti. Pare che nessuno sia disponibile a ospitare un nucleo di migranti nelle strutture del Centro Diurno Disabili di via Azalee, a Milanino. Un vero fiume di no e di argomentazioni anche molto accese che tirano in causa il sindaco Lorenzo Gaiani. Tanto che il sindaco, in vacanza fin oal 20 agosto, è stato costretto a rispondere con un comunicato ufficiale che riportiamo sotto:

“Nei giorni scorsi i Comuni dell’ambito sociale cui fa riferimento l’Azienda speciale Insieme per il sociale -Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano e Cusano Milanino – hanno fatto richiesta al Comune di Milano di poter utilizzare la palazzina di sua proprietà nel complesso del CDD di via Azalee nel nostro territorio.
L’obiettivo è quello di ospitare in quella sede, precedentemente utilizzata per il Servizio di inserimento al lavoro, ormai da tempo inattiva, un numero contenuto di profughi e richiedenti asilo in base ad un progetto condiviso che veda la presenza non di persone singole ma di nuclei famigliari.
Il Comune di Milano ha reso nota il 3 agosto scorso la sua disponibilità e per questo il cronista di un quotidiano ha chiesto informazioni al Sindaco di Cinisello Balsamo, unica ad essere attualmente presente in sede, che ha correttamente riferito il senso del progetto.
La realizzazione del progetto non è comunque imminente, anche perché la palazzina in questione richiede necessari interventi di manutenzione, ed ogni passaggio successivo sarà reso noto alla cittadinanza”.

ARTICOLI CORRELATI