Gio. 26 Mag. 2022
HomeAttualitàLa Vasca antipiene del Seveso si può fare. Lo dice la Regione

La Vasca antipiene del Seveso si può fare. Lo dice la Regione

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – La Vasca di laminazione nel Parco Nord si può fare. Lo ha stabilito la Regione Lombardia con un decreto che autorizza l’opera nonostante l’impatto ambientale che, per sua stessa ammissione, sarà molto pesante per il parco e per la popolazione che vive nei dintorni.

Il decreto è stato pubblicato nei giorni scorsi ed è stato subito contestato dal Movimento 5 Stelle di Bresso che insieme a diverse associazioni bressesi che costituiscono il Comitato Acque Pulite, sta battendosi per evitare un’opera ritenuta pericolosa per il territorio. La Vasca dovrà raccogliere le acque del Seveso nei giorni di piena, riempedosi di acqua ma anche di rifiuti e inquinanti trasportati dal fiume

Unico punto di salvezza è una prescrizione contenuta a pagina 32 del decreto che recita: “La realizzazione del progetto è subordinata alla conclusione del procedimento di bonifica conseguente all’individuazione della contaminazione puntuale evidenziata in fase di caratterizzazione”. Se è così il progetto non si potrà realizzare finché non sarà messa in atto una vera e propria bonifica delle acque.

Troppo presto per dire quale sarà il destino della Vasca di Laminazione. Tuttavia Stefano Buffagni, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle attacca: “Nonostante siamo stati lasciati soli dalla politica locale e dal Pd che governa sia il Comune di Bresso che il Parco Nord – ha detto – andremo avanti nella battaglia. Siamo convinti che la sola Vasca di Laminazione del Parco Nord sia inutile se non accompagnata da una rete di vasche lungo tutta l’asta del Seveso, già progettate ma non ancora realizzate”.

La Vasca di Laminazione è un lago artificiale di 250mila metri cubi da realizzare nel Bosco delle Betulle che sorge nel territorio del Parco Nord al confine tra Milano e Bresso, a poche centinaia di metri dalle abitazioni di via Papa Giovanni XXIII. Il lago avrà una profondità di 10 metri e sarà riempito in occasione delle piene del fiume Seveso per evitare che l’acqua allaghi Milano.

ARTICOLI CORRELATI