Mer. 08 Dic. 2021
HomeEconomiaEx Alstom. Uilm Milano: "General Electric scopra le sue carte"

Ex Alstom. Uilm Milano: “General Electric scopra le sue carte”

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Il segretario della Uilm Milano ha commentato l’esito dell’incontro al Ministero dello Sviluppo economico sulla General Electric e l’annuncio della dismissione del sito produttivo di Sesto San Giovanni.

“Prima di aprire qualsiasi procedura, oltre a verificare se ci sono le condizioni con il Ministero del Lavoro, l’azienda deve scoprire le sue carte – sottolinea Francesco Caruso, segretario Uilm Milano presente al tavolo -. E, sia ben chiaro, non uno dei 415 lavoratori di Sesto San Giovanni deve essere escluso nel processo di reindustrializzazione dell’area. Restiamo quindi in attesa di un incontro urgente, di numeri e piani concreti. Le parole non ci bastano più”.

La proprietà ieri ha dichiarato che non procederà con la mobilità, annunciata nel corso del precedente incontro e rigettata in toto da sindacati e istituzioni, ma ha comunicato l’intenzione di chiedere la cassa integrazione straordinaria per un anno, nell’attesa di conoscere gli sviluppi della trattativa in corso con un ancora non meglio precisato investitore interessato al sito sestese.

ARTICOLI CORRELATI