Sab. 01 Ott. 2022
HomeCinisello BalsamoI vigili di Cinisello saranno armati: ok del consiglio al "Patto per...

I vigili di Cinisello saranno armati: ok del consiglio al “Patto per la sicurezza”

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Dopo quello della giunta, arriva l’ok anche del consiglio comunale: i vigili urbani di Cinisello Balsamo saranno armati. Lunedì sera il parlamentino di Cinisello ha infatti convalidato il nuovo “Patto per la sicurezza urbana”, approvato dalla giunta lo scorso febbraio. Si conclude così l’iter del documento che traccia gli obiettivi a medio e lungo termine per la sicurezza e le relative azioni che l’amministrazione comunale intende attivare per raggiungerli, un piano della sicurezza articolato e organico che contempla azioni destinate a consolidarsi nel tempo come prassi e consuetudini.

consiglio comunale cinisello

“L’obiettivo del documento è quello di uscire da una logica di tipo emergenziale, per affiancare ai tradizionali interventi di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica delle iniziative in grado di migliorare la vivibilità del territorio – spiega Luca Ghezzi, assessore alla Sicurezza -. La sicurezza urbana, infatti, deve essere intesa come prevenzione e attività di controllo verso fenomeni che generano insicurezza tra i cittadini”.

controlli polizia locale

Diversi i punti fissati dal “Piano”: prima di tutto il potenziamento del sistema di videosorveglianza in città, con la connessione alla rete in fibra ottica dei comandi di polizia locale, commissariato di polizia di Stato e carabinieri. Nel documento viene preso l’impegno anche ad attivare il sistema di fotosegnalamento necessario ad accelerare i tempi di identificazione di responsabili di atti comunali: lo strumento è già in possesso della polizia locale, ma al momento non può essere utilizzato a causa della mancata autorizzazione da parte del Ministero dell’Interno. Su questo punto Giacomo Ghilardi, Lega Nord, ha dichiarato: “E’ necessario attivare immediatamente il sistema di foto segnalamento presente negli uffici di polizia locale dal 2011 ma non ancora utilizzabile.Uno strumento acquistato nel 2011 e costato alla collettività circa 50 mila euro ma che a causa di una mancata autorizzazione a livello nazione non può ancora essere utilizzato a differenza di molti comuni lombardi che già da tempo possono usufruirne per il bene della città”.

Nodo cruciale del documento votato dal consiglio cinisellese, l’armamento del corpo di polizia locale: “Sarà avviato l’iter procedurale – dicono dal Comune -, con particolare attenzione all’analisi dei rischi legati alla sicurezza degli operatori, per uniformare la strumentazione degli operatori di polizia locale di Cinisello Balsamo a quella del territorio della Città Metropolitana. Verrà quindi predisposto uno specifico regolamento per definire le migliori condizioni per la dotazione dell’armamento”.

vigili_cinisello009

Nel “Patto per la sicurezza” si parla anche del mantenimento della figura del vigile di quuartiere, del coinvolgimento degli agenti della polizia locale nel nuovo centro antiviolenza dell’Ospedale Bassini, dell’azione di mappatura delle attività produttive di piccola e media struttura a rischio ambientale attraverso il Nucleo di Polizia Ambientale, e di ampliare la collaborazione per la sicurezza a livello sovracomunale. È previsto anche un consolidamento delle attività di formazione rivolti ai cittadini e agli studenti per sensibilizzare rispetto a fenomeni come la violenza di genere, lo stalking, il bullismo e il cyberbullismo, oltre a incontri di educazione ai rischi legati alla circolazione stradale.

FOTO IN EVIDENZA DA FAMIGLIACRISTIANA.IT

 

ARTICOLI CORRELATI