Gio. 19 Mag. 2022
HomeCultura e SpettacoloIl videogioco sestese sulla Resistenza candidato al Drago d'Oro

Il videogioco sestese sulla Resistenza candidato al Drago d’Oro

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Il videogioco sulla Resistenza di Sesto San Giovanni è tra i candidati al premio Drago d’Oro, l’Oscar del videogioco italiano. “Venti mesi”, il nome del videogioco, è stato realizzato dal duo We Are Muesli in collaborazione con il Comune di Sesto San Giovanni e il contributo di Coop Lombardia all’interno del progetto “Oggi, 25 aprile 1945” per il Settantesimo della Resistenza.

Il videogioco è candidato nella categoria Miglior Videogioco Italiano, nomination prestigiosa che si accompagna a quella nella categoria Migliore Realizzazione Artistica. “Venti Mesi – si legge nella motivazione alla candidatura – rappresenta una nuova vetta artistica per i docu-game narrativi. Narra venti storie ispirate a eventi realmente accaduti sul territorio di Sesto San Giovanni durante la Seconda Guerra Mondiale, in un arco temporale di, appunto, venti mesi, dal settembre 1943 all’aprile 1945. Un ricco dipinto emozionale che getta nuova luce sulla Resistenza e sulla Liberazione dal nazifascismo”.

“Quando abbiamo deciso di produrre Venti Mesi – ha commentato l’assessore alla Cultura Rita Innocenti – ci eravamo posti l’obiettivo di affrontare un tema storicamente e politicamente cruciale per la storia del nostro Paese attraverso un mezzo, apparentemente, leggero e ludico come il videogame. Una scommessa che questa candidatura e il generale apprezzamento ha dimostrato essere vincente”.

La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 9 marzo presso il Tempio di Adriano a Roma.

ARTICOLI CORRELATI