Ven. 02 Dic. 2022
HomeAttualitàCaffè a 50 centesimi: la sfida imprenditoriale de Il Mio Bar

Caffè a 50 centesimi: la sfida imprenditoriale de Il Mio Bar

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Cinquanta centesimi per un caffè: il prezzo è una sfida lanciata a Sesto San Giovanni da Paola Cavalleri, da 25 anni titolare de Il Mio Bar di via Monte Grappa. All’imprenditrice sestese è venuta in mente questa idea: sfidare la crisi facendo pagare il caffè la metà di quello che costerebbe normalmente in qualsiasi altro punto vendita.

“Eravamo diventati schiavi dei caffè prodotti dalle grandi aziende che fissano i prezzi e accompagnano la vendita del caffè a servizi che inevitabilmente si scaricano sul costo della tazzina al singolo cliente. Abbiamo avuto l’opportunità di rilevare una vecchia torrefazione e di importare il caffè crudo che provvediamo a tostare e miscelare noi per ottenere la miglior qualità al minor prezzo. Questo ci consente di sfidare il prezzo di un euro che è diventato convenzionale, e proporre un caffè di qualità a un prezzo assolutamente competitivo”, ha raccontato alla stampa Paola Cavalleri che spiega appunto di aver rilevato una torrefazione che oggi porta il nome di “Il Caffè del Mio Bar”.

“L’incasso più basso per singola tazzina viene recuperato da un aumento della clientela che si fidelizza. Vorremmo che questa etichetta non fosse solo il nome di un caffè, ma il motto per una scommessa che rilanciamo ai bar di tutta Italia. Il Caffè del Mio Bar è diventato un marchio attraverso il quale vogliamo commercializzare caffè anche ad altri bar. Noi ci impegniamo a venderlo a un prezzo senza fronzoli e costi accessori, ma nel contratto di fornitura c’è una clausola che obbliga i baristi ad abbassare il costo della singola tazzina a 50 centesimi. Ci piacerebbe espandere in tutta Italia la nostra sfida: vendere un buon caffè a 50 centesimi è possibile”, chiude la titolare.

 

ARTICOLI CORRELATI