Dom. 21 Apr. 2024
HomeBressoVolley: poker di vittorie per Pcg, Fratelli Trinca, UniAbita e Csc

Volley: poker di vittorie per Pcg, Fratelli Trinca, UniAbita e Csc

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Che bel poker per le squadra del NordMilano e del Volley: vincono tutte le formazioni impegnate nel weekend. Vince la Sopra Steria Bresso in casa, come i Fratelli Trinca. UniAbita al cardiopalma e al tie-break vince 3-2, mentre per Csc è una vittoria facile facile contro l’ultima della classe.

SOPRA STERIA BRESSO vs. PROGETTO VOLLEY GALLARATE  3-0 (25-20 / 25-19 / 25-12)

Dopo due gare giocate fuori casa, la SOPRA STERIA Bresso torna al PalaMarconi e lo fa con una vittoria importante non solo dal punto di vista del gioco, quanto per lo spirito, la compattezza e la gran attenzione messa in campo. Un salto di qualità notevole, visto le ultime uscite, che inizia a garantire allo staff neroverde un costante progresso.
Una gara nella quale Coach Fabrizio Smorgon ha provato molte soluzioni e, nonostante l’avversario non fosse irresistibile, i neroverdi hanno comunque giocato in crescendo, mai abbassando la guardia.

IN CAMPO – Gallarate schiera Ghirardi in regia, Casa opposto, Ceriotti e Lorandi schiacciatori, Ferrazzo e Bossi centrali, Bossi libero. Bresso parte con Tramanzoli in regia, Mariorano opposto, Comencini e Taliento in posto 4, Demme e Hensemberger centrali, Altamura libero.

LA PARTITA – Gallarate a suon di difese gestisce al meglio l’avvio, Bresso da parte sua commette molti errori: è 13-9 per gli ospiti, poi un timeout per i neroverdi, dove lo staff infonde calma e coraggio. Al rientro la SOPRA STERIA cambia faccia e si passa immediatamente ad un 16 pari, fino alla chiusura del set per 25-20.  Nel secondo e terzo set, Bresso riparte sempre a mille e gestisce meglio l’incontro. La battuta e l’attacco neroverde mandano in affanno il gioco dei varesini, costretti ad arrendersi per 25-19 e infine 25-12. Da segnalare, l’ingresso in campo di Massimo Monti, autore di una buonissima prova, come anche Federico Foroni.

TABELLINO 
Tramanzoli 5 – Maiorano 8 – Comencini 10 – Taliento 14 – Demme 4 – Hensenberger 7 – Altamura (L2)
Entrati: Faedi – Monti 4 – Foroni 3 – Errera (L1)
Non Entrati: Pellacani – Borgonovi
Allenatori: Smorgon – Terragni – Fonso
Team Manager: Burlini
Moppers: Malavolta – Fumagalli – Alfano – Formaio

F.lli Trinca Pf Bresso – Lame Perrel Ponti Sull’ Isola 3-1

Buona la seconda vittoria del Bresso alla seconda partita in casa contro il Lame Perrel: il pubblico se la gode, non senza la solita paura iniziale.

Si parte con : Bianchi, Caimi, Riva, Brutti, Orfei , Mazzetto, Picale Libero. A disposizione Valdes, Vicinanza, Bellafante, Michelon, Grauso. Si guarda questa partita con timore, conoscendo il valore delle atlete del Perrel e sapendo che Picale , grazie ad un influenza non si è allenata tutta la settimana e Valdes ha avuto un piccolo infortunio.

Si inizia, il Lame non scherza, i suoi attacchi picchiano duro e le battute tese e a filo rete mettono a dura prova le ragazze del Bresso. Ma si gioca punto a punto ma con sempre il Perrel davanti. Il Bresso non riesce a chiudere due punti in fila . Comunque il Bresso tiene il campo, sino al 18/19 poi cede di schianto e il Perrel ne approfitta e vince il set 20/25.

Al rientro si sentono due parole “Niente Paura”, le dice il coach Brambilla e si ricomincia. Il Bresso come spesso accade, nel secondo set si accorge che può osare di più e inizia a forzare il gioco e questa volta è il Perrel ad andare in difficoltà, iniziando a commettere molti errori . Il primo parziale è equilibrato 8/8, ma poi il Bresso mette il turbo e se ne va. 25/15

Il terzo set inizia punto a punto sino al 6/6 ma in campo si capisce che è il Bresso a tenere il pallino, pochi errori e 5 ace in battuta segnano il passo. Anche il terzo set è del Bresso 25/23

Quarto set: ora davvero in campo c’è solo una squadra : Il Bresso. Battute forti e precise con ancora 5 ace, ricezioni e difese perfette ed attacchi esplosivi chiudono il set ed il match 25/10.

Ora il pubblico di casa ha di che gioire e applaude la propria squadra che tassello dopo tassello sta dimostrando di meritarsi un posto lassù nell’alto della classifica.

Tab. Bianchi 2, Caimi 18, Riva 11, Brutti 10, Orfei 8, Mazzetto 10, Picale 1 Valdes, Vicinanza, Michelon, Bellafante, Grauso. Allenatore Brambilla 2 all. Bollini
Top scorer Caimi 18

BANCA LECCHESE A. PICCO – UNIABITA VOLLEY 2-3 (26-24, 21-25, 25-16, 22-25, 7-15)

Terzo tie break consecutivo e terza gara interminabile che regala però altri 2 bellissimi punti, che lanciano in quarta posizione UniAbita in classifica, per la prima volta in questa serie!

A parte i due punti, la cosa bella che traspare da queste prime gare è l’atteggiamento delle ragazze cinisellesi che stanno giocando ogni gara fino in fondo senza mollare mai!

Veniamo alla cronaca: durante il riscaldamento il Palazzetto di Lecco sembra una discoteca con musica a tutto volume che rende difficile anche comunicare, l’atmosfera è un po’ ovattata e così anche l’inizio gara da parte UniAbita; le avversarie iniziano bene servendo in modo chirurgico e mettendo subito in difficoltà le ospiti che vanno un po’ al rallentatore: i passaggi sono 6-9, 9-13, 15-19; da qui però inizia la partita di UniAbita con un palleggio molto positivo, ricuce lo svantaggio e va 21-21, UniAbita spreca malamente un set point e poi perde ai vantaggi 26-24. Alcuni errori gratuiti ed evitabili condannano le cinisellesi.

Nel secondo parziale gioca meglio UniAbita, la ricezione riprende a funzionare ed è molto più concentrata in tutte le fasi di gioco; la partita procede in parità fino al 13 poi c’è l’allungo di due punti 19-17, 22-20 e si chiude 25-21.

Nel terzo set parte male la squadra cinisellese, salta ancora la ricezione e Lecco vola, 3-9, 12-16, 14-19 e chiude agevolmente 25-16.

Anche questa volta però le ragazze cinisellesi “vendono cara la pelle”, Lecco cambia il palleggio con il titolare molto falloso e il gioco un po’ scontato del pur molto bravo e giovane secondo palleggio facilita un po’ la vita a UniAbita e permette di staccare le  avversarie 14-10, 18-15, 23-19, chiudendo 25-22.

Ancora una volta andiamo al tie break, parte subito bene 5-1 UniAbita, cambia campo sul punteggio di 8-3, anche a muro si fa sentire, si porta avanti 12-6 con due buoni attacchi e chiude 15-7 con un ace.

CUSANO, UN GRAN 3-0 PER RIPARTIRE – Dopo la sconfitta di una settimana fa in casa Cusano si torna a sorridere: vince infatti la formazione del NordMilano per set a zero. A farne le spese è Us Delebio Riwega, squadra che naviga nell’ultima posizione di classifica e permette così a Cusano di rilanciarsi. Settimana prossima Cusano andrà in trasferta e se la vedrà contro Cartiera dell’Adda in una trasferta parecchio complicata.

ARTICOLI CORRELATI