Ven. 07 Ott. 2022
HomeAttualitàTorneo Nelson Mandela: profughi e bressesi in campo insieme

Torneo Nelson Mandela: profughi e bressesi in campo insieme

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – E’ stato presentato oggi, nella sala del consiglio comunale, il primo Torneo Nelson Mandela pensato e organizzato dal Comune di Bresso come “occasione solidale e di integrazione” per i profughi ospiti del centro accoglienza della Croce Rossa. Le partite della prima fase (due triangolari all’italiana) si giocheranno domani a partire dalle 19 sul campo dell’oratorio di via Galliano e allo stadio comunale di via Deledda.

Le squadre porteranno i nomi di sei grandi personaggi della storia moderna e contemporanea che si sono battuti per la libertà e l’integrazione: Gandhi, Martin Luther King, Rosa Parks, Malala, Samia e Tahar Ben Jelloun. In ogni team giocheranno circa una decina di migranti insieme a 5 o 6 bressesi, tra cui anche qualche consigliere comunale e qualche atleta delle società cittadine. Le quali hanno aderito all’iniziativa e metteranno a disposizione le loro mute di maglie.

“Lo sport è un gran veicolo di integrazione e di partecipazione sociale”, ha detto il sindaco Vecchiarelli spiegando i motivi che hanno portato a organizzare questo torneo. “Volevamo già farlo in giugno, ma c’era di mezzo l’estate e il Ramadan. Allora abbiamo rimandato a settembre”. Venerdì sera la finalissima, alle 20.30 allo stadio di via Deledda. Sarà presente anche il Prefetto di Milano. Al termine della manifestazione è in programma anche un rinfesco.

 

ARTICOLI CORRELATI