Ven. 02 Dic. 2022
HomeAttualitàAeroporto Bresso: si torna a volare sul Parco Nord

Aeroporto Bresso: si torna a volare sul Parco Nord

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – Da mercoledì pomeriggio gli aerei sono tornati a volare sui cieli del Nordmilano e ad atterrare e decollare dal piccolo scalo turistico di Bresso. In settimana è stato infatti modificato il divieto di volo che Enac aveva emanato in aprile. E così i piloti “bressesi” possono tornare a solcare i cieli.

La Prefettura di Milano aveva anticipato la decisione circa una decina di giorni fa con una nota ufficiale dove si ribadiva l’esigenza del divieto di volo sulle aree di Expo, ma si anticipava la volontà di concedere ai piloti “residenti” a Bresso di poter continuare a operare attraverso un corridoio di volo che consenta il decollo e l’atterraggio. E così è stato: il corridoio di volo è largo circa 500 metri a cavallo della pista.

Il “via libera” di Enac è arrivato in seguito a un lungo braccio di ferro tra le parti, ma soprattutto in seguito alla garanzia di alcuni standard di sicurezza che sono stati apportati all’aeroporto di Bresso. Lo storico Aero Club Milano ha lavorato duramente per una decina di giorni per sistemare la rete metallica che protegge lo scalo e per collegare le telecamere del sistema di videosorveglianza alla centrale operativa delle forze dell’ordine. Non solo: durante il giorno è presente sul piazzale dell’aeroporto una guardia giurata con il compito di impedire l’ingresso delle persone non autorizzate.

ARTICOLI CORRELATI