Mar. 23 Lug. 2024
HomeCinisello BalsamoA Cinisello si paga la Tasi. La nuova tassa approvata tra le...

A Cinisello si paga la Tasi. La nuova tassa approvata tra le polemiche

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Ci sono volute tre serate di dibattito tesissimo tra maggioranza e opposizione in consiglio comunale. Alla fine, lunedì sera la maggioranza di centro sinistra di Cinisello Balsamo ha approvato la nuova Tasi, la tassa sugli immobili che da quest’anno peserà anche sui cittadini di Cinisello Balsamo. Si pagherà il 2,5 per mille, senza sconti ed esenzioni per le categorie più deboli. Così ha deciso la maggioranza che ha optato per una tassa uguale per tutti per evitare di dover elevare l’aliquota più alta al 3,3 per mille.

In tutto, il Comune dovrebbe incassare poco meno di 4 milioni di euro cui va ad aggiungersi un milione di euro che si incasserà con l’aumento dell’aliquota Irpef da 0,7 a 0,8 per mille. Aumento già approvato nel settembre scorso e già attuato entro la fine dello sorso anno. Una pioggia di tasse che si abbatte sui cinisellesi, e che i gruppi consigliati di opposizione hanno contrastato fino all’ultimo. La polemica politica si è limitata alla sola constatazione che il sindaco di Cinisello Siria Trezzi aveva promesso di non agire sulla leva fiscale per finanziare le casse del Comune, ma si è ampiamente smentita. La battaglia amministrativa si è giocata invece su proposte concrete, tutte bocciate: Lega Nord e la Lista civica La Tua Città chiedevano chiedeva di abbassare la Tasi per anziani e disabili che lasciano la loro casa per andare in Casa di Riposo. Tutti chiedevano di applicare aliquote differenziate a seconda del reddito, per non pesare sulle categorie più deboli. Ogni richiesta è stata respinta al mittente dalla maggioranza. Adesso è stato presentato un ordine del giorno per chiedere che l’aliquota Irpef locale (aumentata a settembre 2014) sia riportata al 0,7 per mille. Questa battaglia è ancora tutta da combattere.

ARTICOLI CORRELATI