Gio. 30 Mag. 2024
HomeInterventiDi Stefano, Fi: "Sulla sicurezza la sinistra chiude gli occhi"

Di Stefano, Fi: “Sulla sicurezza la sinistra chiude gli occhi”

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Anche il capogruppo di Forza Italia, Roberto Di Stefano, interviene sul tema sicurezza in città dopo la bocciatura del consiglio della mozione in cui si richiedeva l’installazione di telecamere per la videosorveglianza su tutto il territorio come deterrente agli episodi di violenza, vandalismo e microcriminalità. “La sinistra bocciando la proposta chiude gli occhi di fronte alla violenza, dimostrando che è più importante la privacy del delinquente piuttosto che la salvaguardia dell’incolumità delle persone per bene, che nulla hanno da temere dalle telecamere”, dice Di Stefano. Che prosegue: “La motivazione del loro rifiuto alla proposta è stata che non vogliono trasformare la città in un ‘Grande Fratello!’. Com’è possibile che in una città di 82mila abitanti, ci siano solo 16 telecamere al controllo della sicurezza dei cittadini e 7 per monitorare il comando dei vigili? Questi sono numeri allarmanti ai quali, se si aggiunge l’eliminazione del turno notturno dei vigili, si delinea un chiaro indirizzo politico della sinistra volto a contrastare la sicurezza”.

Secondo Di Stefano le telecamere funzionerebbero come deterrente non solo per gli episodi di criminalità ma anche contro il degrado urbano generato dall’abbandono di rifiuti ingombranti in ogni lato della città. “I cittadini sono esasperati e quotidianamente fanno report fotografici della situazione. Le foto delle montagne di spazzatura ai lati delle strade sono impressionanti. Le vie sembrano ridotte a discariche con divani, elettrodomestici, materassi abbandonati ogni giorno sui marciapiedi. Gli abitanti chiedono da tempo maggiori controlli ma purtroppo il Comune non risponde”.

ARTICOLI CORRELATI