Lun. 26 Feb. 2024
HomeAttualitàUn aiuto economico dal Comune ai cinisellesi rimasti senza lavoro

Un aiuto economico dal Comune ai cinisellesi rimasti senza lavoro

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Un aiuto economico ai cinisellesi rimasti senza lavoro e messi a dura prova dalla crisi occupazionale che sta colpendo tutto il Paese, con effetti gravi sull’economia delle famiglie cinisellesi.

Da oggi il Comune di Cinisello Balsamo ha aperto un bando che consente di fare richiesta di un contributo che viene erogato una tantum a residenti che hanno perso il lavoro dopo il 30 giugno 2012 e che al momento della presentazione della domanda si trovano almeno da almeno tre mesi senza lavoro, con una ISEE non superiore a € 20.000.  Agli aventi diritto verranno offerti contributi tra i mille e i 2500 euro per un anno. Il Comune mette a disposizione complessivamente 150mila euro.

Per verificare se si ha diritto a questo contributo si deve partecipare al bando (pubblicato sul sito web comunale) compilando un’apposita domanda e presentando la documentazione richiesta.

Le domande saranno esaminate nella loro correttezza e completezza, e sarà stilata una graduatoria in base ai punteggi ottenuti. Nel caso il cittadino richiedente si trovi in una situazione debitoria nei confronti del Comune (ad esempio nei pagamenti di rette di nidi, mensa, o altre tasse e tributi comunali), parte del contributo che gli spetta dovrà essere utilizzato per sanare i suoi debiti con l’Ente. Possono accedere al bando anche i cittadini stranieri purché in possesso di carta o permesso di soggiorno.

La modulistica relativa alla domanda di partecipazione e al bando è scaricabile dal sito internet del Comune, oppure può essere ritirata negli orari di sportello del Settore Servizi Sociali ed Educativi e presso gli sportelli del Polifunzionale.

Il fondo complessivo messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale per il 2015 è complessivamente di 150.000 euro; dopo circa sei mesi la Giunta valuterà gli esiti della prima fase di applicazione e – in funzione dei risultati emersi – deciderà se e come proseguire nell’erogazione dei fondi.

“E’ una boccata d’ossigeno per le famiglie che stentano ancora a coprire tutte le spese legate ai loro bisogni, perché in grave difficoltà a causa della perdita del posto di lavoro” – dichiara il Sindaco Siria Trezzi – un contributo che era stato promesso e indicato nel programma di mandato e finalmente siamo riusciti a mettere a disposizione”.

Oltre a questo bando l’Amministrazione sta erogando ulteriori fondi, pari a 110.000 euro, sempre in favore di chi ha perso il lavoro e contemporaneamente è in stato di emergenza abitativa. Tale contributo inoltre è destinato a nuclei familiari con presenza di minori, persone disabili o persone di età pari o maggiore di 75 anni. Questa parte del fondo è già in corso di erogazione dal 1 gennaio 2015 e non è regolata da un bando, ma sulla base di progetti specifici e a seguito di valutazione da parte degli operatori dell’Agenzia per la Casa.  Info sul sito del Comune di Cinisello Balsaamo.

ARTICOLI CORRELATI