Ven. 07 Ott. 2022
HomeAttualitàQuestione sicurezza, a Cusano prosegue il dibattito sulle telecamere

Questione sicurezza, a Cusano prosegue il dibattito sulle telecamere

[textmarker color=”E63631″]CUSANO MILANINO[/textmarker] – Telecamere sì, telecamere no. In materia di sicurezza l’amministrazione di Cusano Milanino ha dovuto fare una piccola retromarcia. In più occasioni il sindaco Lorenzo Gaiani aveva ribadito la sua contrarietà all’installazione di un sistema di video sorveglianza, spiegando che si sarebbe trovato un modo “per garantire la sicurezza dei cittadini estendendo la presenza di vigilanza urbana”.

Il dietrofront è arrivato dopo la precisazione di Regione Lombardia, in merito al finanziamento per il progetto di sicurezza urbana congiunto, con Bresso e Cormano, spiegando che non sarebbero state concesse modifiche, nemmeno parziali, al piano sulla sicurezza. “Nei prossimi mesi, all’esterno del Palazzo Municipale e della palazzina dei Servizi alla Persona di via Alemanni – spiega una nota dell’amministrazione -, verranno installate quattro nuove telecamere per il controllo degli edifici e dei relativi accessi: tale scelta è motivata dalla necessità di garantire maggiore sicurezza agli utenti dei servizi comunali ed al personale che ivi presta la propria attività, anche in relazione a spiacevoli episodi che si sono verificati durante l’anno appena trascorso”.
Le telecamere saranno collegate al comando di Polizia Locale, nel rispetto delle normative sulla privacy.

Ma per la Lega Nord cittadina si tratta di una vittoria solo parziale. “Prendiamo atto e siamo compiaciuti della decisione dell’amministrazione in merito all’installazione di nuove telecamere – spiegano gli esponenti del Carroccio -, e siamo altrettanto compiaciuti delle indicazioni di Regione Lombardia che non accetta modifiche al progetto approvato”. Le perplessità della Lega riguardano però anche la scelta dei posizionamenti delle telecamere. “Le 4 nuove telecamere poiché riteniamo che i punti sensibili siano altri: scuole, parchi, chiese e gli ingressi e le uscite della nostra città. Auspichiamo quindi, visti i numerosi casi di pericolo capitati sul nostro territorio che il Sindaco Gaiani e la sua maggioranza si ravvedano e proseguano, con questo progetto, anche in futuro.

ARTICOLI CORRELATI