Lun. 20 Mag. 2024
HomeAttualitàMorto sul lavoro a Paderno, le associazioni: “Sull'accaduto indaghi subito la magistratura”

Morto sul lavoro a Paderno, le associazioni: “Sull’accaduto indaghi subito la magistratura”

[textmarker color=”E63631″]PADERNO DUGNANO[/textmarker] – “Sull’accaduto indaghi subito la magistratura, tenendo conto che l’impianto su cui operava il lavoratore è ritenuto “vecchio””. Sono le associazioni padernesi a chiedere a gran voce un’indagine immediata, dopo l’incidente sul lavoro di mercoledì che è costato la vita a un operaio di 50 anni della EcoBat. Aiea, Medicina Democratica Nord Milano e il Comitato a sostegno dei familiari delle vittime Eureco hanno firmato un comunicato congiunto per chiedere alle autorità di intervenire dopo l’ennesimo morto sul lavoro a Paderno.

Leggi anche: Incidente sul lavoro: perde la vita un operaio a Paderno

“Le indagini dovranno chiarire la dinamica dell’incidente e le responsabilità – prosegue la nota -, dato che l’operaio era un lavoratore esperto, con 25 anni di anzianità aziendale. La Ecobat è una multinazionale americana (la parte restante della ex fonderia Tonolli), con due stabilimenti in Italia, a Paderno Dugnano: 67 dipendenti e Marcianise (nel casertano): 50 addetti, che opera nel settore dell’estrazione e smaltimento del piombo dalle batterie. Non si può accettare che nel 2015 si muoia ancora di lavoro”.

ARTICOLI CORRELATI