Gio. 30 Mag. 2024
HomeAttualitàLavori all'asilo, bambini nei corridoi: scoppia la polemica

Lavori all’asilo, bambini nei corridoi: scoppia la polemica

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – “E’ una cosa assurda, può succedere solo a Cinisello Balsamo che gli operai imbianchino le aule nei giorni infrasettimanali e i bambini siano così costretti a stare nei corridoi o a casa”. E’ l’accusa lanciata ieri, anche tramite Facebook, dal consigliere Giuseppe Berlino, portavoce della lista civica La Tua Città.

Cosa è successo a Cinisello? Il fatto è avvenuto all’asilo Gran Sasso: proprio in questi giorni gli addetti della Manutencop hanno effettuato i lavori di tinteggiatura delle pareti, mentre alcuni genitori in forma volontaria si sono occupati dei soffitti. Per poter permettere le opere di imbiancatura, i bambini venivano spostati dalle loro aule e le lezioni avvenivano o in altre aule libere, o in spazi comuni o anche nei corridoi. “Una scelta scellerata che ha recato notevoli disagi alle famiglie. Sembrerebbe che per via degli odori delle vernici alcuni bambini siano stati male e siano rimasti per questo a casa da scuola”, l’attacco all’amministrazione di Giuseppe Berlino che si è fatto portavoce dello sfogo di diverse famiglie.

“Non si tratta di un intervento concordato con l’Ufficio tecnico perché si rientra invece nel Decreto Renzi alla voce #scuolebelle. Mentre per il capitolo #scuolesicure i contributi dello Stato passano dai Comuni, per #scuolebelle i dirigenti scolastici si sono mossi in autonomia”: sono le parole dell’assessore ai Lavori pubblici Ivano Ruffa che cerca di gettare acqua sul fuoco. “Il dirigente scolastico si è accordato in autonomia con la ditta. Non è vero però che dalla scuola è arrivato l’ordine di lasciare a casa i bambini e che le malattie di alcuni siano legate in toto all’odore delle vernici”.

 

ARTICOLI CORRELATI