Lun. 20 Mag. 2024
HomeCronacaLa bimba ferita dal crollo alla materna non è grave

La bimba ferita dal crollo alla materna non è grave

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI [/textmarker] – La paura si legge negli occhi di nonni e genitori, arrivati di corsa lasciando lavoro o commissioni alla notizia che qualcosa era accaduto alla scuola materna dei loro figli. Attorno alla Vittorino da Feltre, di via Leopardi, ci sono due ambulanze, vigili del fuoco polizia locale e carabinieri. I parenti si assiepano chiedendo notizie: “I bambini stanno bene, solo una alunna è andata in ospedale ma sta bene”, dicono gli agenti, tranquillizzando.

La piccola, di 3 anni, è stata ferita questa mattina intorno alle 10,20 dal crollo dell’intonaco della soletta del soffitto. Sette bambini tra i 3 e i 4 anni sono stati colpiti dai detriti, ma in modo lieve. Solo una bimba, colpita in testa, ha subito un taglio e perso sangue e, dopo essere stata medicata sul posto, è stata portata in codice giallo all’ospedale Niguarda. Non è in pericolo di vita, ma probabilmente avrà bisogno di punti di sutura.

GUARDA LA FOTOGALLERY 

Subito dopo l’incidente, tutti i bambini non coinvolti sono stati evacuati dalle maestre e portati per precauzione in cortile. Intanto i vigili del fuoco hanno subito controllato l’integrità strutturale della scuola. Sul posto è accorso anche il sindaco Monica Chittò, seguito dagli assessori Roberta Perego e Alessandro Piano. Insieme all’ufficiale dei vigili del fuoco Carlo Cardinali e al preside dell’istituto, il sindaco ha spiegato che quanto successo si è trattato di un episodio fortuito e non prevedibile, dato che non c’erano segnali che avrebbero potuto annunciarlo. Probabilmente il crollo è stato causato dallo sbalzo termico dovuto alla riaccensione dei caloriferi dopo le vacanze, due giorni fa.

Molti bambini sono stati portati via dai genitori, mentre quelli rimasti a scuola sono stati trasferiti al vicino istituto De Nicola, dove avrebbero aspettato fino al pomeriggio. E’ stato disposto un controllo straordinario su tutta la scuola, che domani rimarrà chiusa.

ARTICOLI CORRELATI