PROFESSIONE CASA MC DONALD\'S DAL 13 NOVEMBRE PROMO DAL 7/09 Cinifabrique UNIABITA DAL 23/10/2020 ANFFAS sharebot_monza
sharebot_monza
FA - DISINFEZIONE - SANIFICAZIONE SALA ASSICURAZIONI AMF - FARMACIE COMUNALI 1

Nordmilano24

News

Via Picardi chiusa per montare un’antenna, l’ira dei commercianti: “E’ scandaloso”

Via Picardi chiusa per montare un’antenna, l’ira dei commercianti: “E’ scandaloso”
dicembre 21
09:58 2014

SESTO SAN GIOVANNI – “E questa la chiamano tutela del commercio di vicinato?” Inizia così il comunicato infuriato scritto ieri sera dal presidente di Assocommercio Paolo Vino. A scatenare l’ira dei commercianti e dell’associazione che li rappresenta, è stata ieri la chiusura di via Picardi, a causa di un mezzo speciale al lavoro per l’installazione di una antenna telefonica su un tetto. Il risultato? Strada chiusa senza preavviso, e proprio in un sabato sotto Natale, quando i commercianti si aspettano l’arrivo dei clienti. La strada è rimasta chiusa al traffico per tutta la mattina, fino al primo pomeriggio.

“Come mai la Polizia Municipale non era presente e quando chiamata dai commercianti ha inviato alcuni agenti che hanno appreso solo in quel momento di questa autorizzazione? Perché non sono stati affissi dei cartelli qualche giorno prima per comunicare la deviazione del traffico? Ma soprattutto è logico autorizzare una tale operazione di sabato e per giunta nell’imminenza del Natale?” si chiede su facebook  la Parafarmacia Picardi.

20141220_090413Ecco il comunicato stampa integrale di Paolo Vino, presidente di Assocommercio:

E’ questa la chiamano tutela del commercio di vicinato? SCANDALOSO, INCONCEPIBILE e INACCETTABILE per non dire VERGOGNOSO ciò che questa mattina è successo a pochi giorni dalle festività Natalizie in Rondinella.

 Via Picardi questa mattina era chiusa al traffico per permettere di montare sul tetto di un edificio un’antenna telefonica, tutto questo senza un preavviso come normalmente viene fatto quando ci sono dei lavori che occupano suolo pubblico.

 A questo punto ci chiediamo: chi ha dato questa autorizzazione? Come mai alcuni agenti della Polizia Locale hanno appreso solo in quel momento di questa installazione? Qualcuno si è accorto del disagio che è stato creato da punto di vista della viabilità? Perché non sono stati affissi dei cartelli qualche giorno prima per informare? Ma soprattutto è corretto e logico autorizzare questo tipo di intervento nell’imminenza del Natale? Perché Virginia Montrasio in quanto assessore al commercio non è intervenuta per bloccare i lavori?

 Inutile dire che la risposta dell’assessore la conosciamo già; “devo informarmi, non è mia competenza, è stato un errore ecc. ecc.” della serie: La mano destra non sa quello che fa la mano sinistra, peccato che il danno è già fatto.

 Queste feste servivano ai commercianti per prendere fiato visto la massacrata di tasse statali e comunali; in alcuni casi anche per pagare i debiti accumulati a causa di una miopia dell’assessorato al commercio che tutto fa tranne che trovare “ammortizzatori sociali” per il rilancio del commercio di vicinato nella nostra città.

Per chi doveva tutelare la categoria non sprechiamo più fiato e ne inchiostro, il loro operato è sotto gli occhi di tutti, colleghi e cittadini.

 Adesso ci aspettiamo un rapido incontro con l’assessore al fine di chiarire quello che è successo in via Picardi e se sarà necessario la categoria dei commercianti farà sentire la sua voce.

Paolo Vino, Presidente AssoCommercio

Autore

Jacopo Altobelli

Jacopo Altobelli

Fotogiornalista Nordmilano24.it

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube