Sab. 13 Ago. 2022
HomeCronacaIl distributore di Saponara riapre i battenti: "Lo dobbiamo a Francesco"

Il distributore di Saponara riapre i battenti: “Lo dobbiamo a Francesco”

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Ricominciare, anche per dare un messaggio di forza e speranza al papà, ancora in terapia intensiva. Questo la ferrea volontà dei figli di Francesco Saponara, il benzinaio gravemente ferito dalla follia di Davide Frigatti lo scorso 17 giugno, che nella giornata di ieri hanno rialzato la clear del distributore di viale Gramsci, a Sesto.

Francesco è ancora all’ospedale San Gerardo di Monza ma i suoi familiari, il figlio Antonio, la figlia Martina e la moglie Giusi hanno deciso di portare avanti l’attività di Francesco, costruita con vent’anni di sacrifici. “Ci siamo imposti di riprendere l’attività, lo dobbiamo a nostro padre e ai nostri clienti che non ci hanno mai fatto mancare il sostegno e in tanti ci esprimono amicizia e solidarietà”, racconta la famiglia dalle colonne del quotidiano Il Giorno.

Nel reparto di neurochirurgia Saponara versa in condizioni stabili ma serie. Le ferite riportate sono state molto gravi.

Da qualche giorno i medici hanno dato il via alla procedura per ridurre il coma farmacologico che dovrebbe riportarlo al risveglio.

ARTICOLI CORRELATI