Lun. 20 Mag. 2024
HomeBressoRipescato nel Po il corpo del bressese scomparso

Ripescato nel Po il corpo del bressese scomparso

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – Da venerdì mattina, giorno della denuncia della sua scomparsa, si era messa in moto una task force di ricerche. Gommoni, elicottero dei vigili del fuoco, erano stati messi in campo persino i cani molecolari. Ma le speranze di ritrovare vivo il 63enne bressese che si era allontanato da casa giovedì scorso, erano apparse fin da subito poche. Il corpo senza vita dell’uomo è stato ripescato ieri dalle acque del Po.

Il cadavere è stato notato vicino al pontile di Corte Sant’Andrea, frazione di Senna Lodigiana. Giovedì scorso aveva lasciato Bresso dicendo di voler andare a Pecorara, nel Piacentino, dove l’uomo ha una casa. Ma lì non è mai arrivato. Ha lasciato l’auto ad Orio Litta, sul Lambro. Per poi probabilmente buttarsi nel fiume dal ponte ferroviario ed essere trascinato dalla corrente. Proprio all’incontro dei due fiumi, Lambro e Po, è stato ritrovato il corpo.

Sembra che l’uomo fosse stato sconvolto dalla recente morte del fratello. Una perdita che l’avrebbe fatto cadere in depressione e potrebbe essere alla base del gesto estremo.

Era di Bresso anche il pensionato di 77 anni che ieri si è buttato sotto la metro rossa alla stazione della metropolitana di Sesto Marelli.

(foto di repertorio)

ARTICOLI CORRELATI