Mer. 22 Mag. 2024
HomeAppuntamentiSanremo2024: -2 alla serata finale

Sanremo2024: -2 alla serata finale

Numeri sempre più importanti per la kermesse di Amadeus che continua ad abbattere i record di ascolti precedenti. Ma le polemiche non si placano

Nella serata dedicata ai duetti, ci sono grandi aspettative in vista degli ospiti previsti.
La terza serata, tiepida dal punto di vista della gara, ha visto trionfare Angelina Mango, sempre nella classifica parziale; anche se i più sono pronti a scommettere sulla sua vittoria finale.
Tiene ancora banco la polemica legata alla vicenda John Travolta, che non sembra avere una definizione destreggiandosi nello sport più in voga: il solito scarica barile.
Oltre a questo, degna di nota l’esibizione di Russell Crowe, accompagnato da una super blues-band.

Le previsioni di questa quarta e penultima serata sono altissime, visto il numero e il livello degli ospiti che accompagneranno gli artisti in gara, nella serata delle cover, o duetti come preferiscono definirli.
La co-conduttrice della serata sarà l’attesissima Lorella Cuccarini, sulla cui professionalità non ci sono dubbi, come nessun dubbio sull’affetto che il pubblico nutra nei suoi confronti.
A margine, una nuova polemica sta tenendo banco: la prevista partecipazione di una delegazione degli agricoltori che, in questo periodo, sta avvolgendo l’italia con le loro legittime rivendicazioni.
Inizialmente previsti sul palco, poi ridefinta a una comunicazione letta da Amadeus, alla fine non si è giunti a una decisione univoca. Anche qui, sempre secondo lo sport nazionale più in voga. Vedremo, vi terremo aggiornati!

Ma, come di consueto, per i dettagli più specifici relativi alla gara, lasciamo la parola alle considerazioni del cattivissimo (o obiettivo) Marco Bodini.

DIOdato canta, SANgiovanni prega.

Eccomi qui con i miei UP&DOWN della terza serata del Festival di Sanremo, forse tra le tre andate in scena la più soporifera dove emerge, almeno, in co-conduzione una splendida Teresa Mannino, una laurea in filosofia e diplomata alla scuola di recitazione del “Carcano” di Milano, si apprezza tutta la sua sapienza scenica e culturale.

UP: Angelina Mango, un brano che personalmente non mi fa impazzire ma non si può riconoscere che Angelina il palco se lo mangia e se lo gode fino alla fine.

UP: Diodato, tra i 30 in gara è quello che mi ha convinto di più insieme alla Bertè, semplicemente per una cosa: canta!

UP: Il Tre, il ragazzo venuto fuori dalla scena rap romana convince in apertura di serata con un brano molto significativo nel testo ed interpretato bene nella parte rap a lui più consona, per un motivo principale: si capiscono tutte le parole, ed é un grande risultato.

DOWN: Sangiovanni, brano banale, cantato maluccio, non è poi che una lettera alla tua ex debba trasformarsi in una preghiera, a tutti i costi. Puó bastare così.

DOWN: Ricchi e Poveri, perchè? Mi ripeto come per la prima serata. Non capisco perchè due artisti che hanno fatto la storia della musica leggera italiana debbano salutare le scene in questo modo. Si rifaranno certamente questa sera con le cover. Il prossimo anno va bene allora Tale e Quale Show.

DOWN: Mr Rain, premiato dalla giuria radio ( chissà perchè?…. io lo so ) e dal televoto che lo porta nella top five dei quindici che si sono esibiti, in scena la replica di Super Eroi senza bambini ma con due altalene vuote on stage . Personalmente non mi è piaciuto, e le minestre riscaldate non funzionano mai. Vedremo.

ARTICOLI CORRELATI