Dom. 02 Ott. 2022
HomeAttualitàCome cambiare la batteria di un MacBook

Come cambiare la batteria di un MacBook

Le batterie dei dispositivi Mac, purtroppo, hanno bisogno di essere sostituite con il passare del tempo, perché a mano a mano che invecchiano perdono in maniera graduale la propria efficienza. A influenzare il ciclo di vita di una batteria contribuisce anche l’età chimica della stessa, che a sua volta cambia in base alle abitudini di ricarica e alle temperature alle quali è stata sottoposta. In ogni caso, l’invecchiamento chimico fa sì che la capacità di ricarica della batteria diminuisca.

I dispositivi portatili Apple

I MacBook Pro, i MacBook Air e I MacBook di Apple hanno nel sistema operativo la presenza di funzioni che segnalano in automatico se è necessario provvedere alla sostituzione della batteria. In alcune rare circostanze può capitare che la batteria abbia bisogno di essere sostituita per colpa di un funzionamento anomalo o perché si è gonfiata: lo si può notare per via del lieve incurvamento che caratterizza il portatile nel punto in cui sono presenti gli accumulatori. In una situazione del genere, è auspicabile sostituire la batteria nel più breve tempo possibile. Infatti, se il problema venisse ignorato e la batteria continuasse a essere sottoposta a cicli di carica e di scarica, si potrebbe andare incontro a inconvenienti pericolosi.

Come trovare la batteria giusta

Per capire quale è il modello di batteria che deve essere sostituito, è necessario aprire il dispositivo e poi controllare le sigle che sono indicate sulla batteria. Quasi sempre, comunque, MacOS offre la possibilità di scoprire il modello di batteria anche senza che sia necessario aprire il portatile. Infatti, dal menu Mela si può scegliere la voce Informazioni su questo Mac e poi fare clic su Resoconto di sistema: così viene visualizzata una finestra dove nella colonna a sinistra c’è la scritta Energia; cliccandovi si visualizzano tutte le informazioni relative alla batteria, compreso il modello preciso con cui si ha a che fare.

La sostituzione della batteria

Ma che cosa si deve fare di preciso per cambiare la batteria? A dir la verità la procedura da seguire cambia da un modello all’altro. Ci sono situazioni in cui è facile provvedere, mentre in altri casi il discorso è più complicato. Infatti su diversi modelli la batteria deve essere staccata dalla sede in cui è incollata, e per riuscirci servono degli strumenti ad hoc. In tutti i casi, prima di dedicarsi alla sostituzione della batteria è indispensabile spegnere il dispositivo e, con l’aiuto di cacciaviti appropriati, togliere le viti dal coperchio inferiore. A questo punto si può scollegare la batteria, cercando di essere il più possibile delicati e adottando la massima attenzione. Nel caso in cui la batteria non sia incollata, è sufficiente asportare le viti che tengono ferma la batteria; si stacca il connettore della scheda logica e poi si tira la batteria attraverso la linguetta di plastica.

I costi

Non è possibile indicare a priori la spesa che è necessario affrontare per cambiare la batteria, bisogna essere consapevoli del fatto che a volte le batterie compatibili non hanno una qualità elevata; quindi per non correre rischi conviene sempre optare per batterie originali o comunque fornite da brand conosciuti. Si può consultare a tale scopo il listino ufficiale di Apple.

L’assistenza Mac a Milano

Cambiare la batteria di un dispositivo portatile Apple è una operazione che può essere fatta anche in autonomia. Al tempo stesso è consigliabile evitare di danneggiare il dispositivo e affidarsi a degli esperti. Per l’assistenza Mac Milano si può fare riferimento al sito Assistenza-mac,it, grazie a cui è possibile usufruire di un servizio di riparazione sia online che a domicilio. Ciò è garantito da un centro riparazioni Mac operativo in città e in provincia. L’assistenza riguarda qualunque tipo di guasto tecnico o di problema software, e in tutti i casi vengono garantiti interventi risolutivi e veloci, per risultati professionali ed efficaci. Assistenza Mac rappresenta da lungo tempo una preziosa alternativa rispetto all’assistenza ufficiale che viene offerta da Apple, specialmente se la garanzia è scaduta.

Dopo che la batteria è stata sostituita

Una volta che la nuova batteria è stata installata, è necessario calibrarla nel più breve tempo possibile. Per i laptop, la procedura prevede di caricarla al 100% e poi tenerla per un altro paio di ore in carica; dopodiché il device deve essere tenuto in funzione senza alimentatore fino a quando non passa in modalità sospensione o non si spegne. Quindi il laptop deve essere caricato di nuovo al massimo, ma almeno dopo cinque ore dal suo spegnimento. Nel caso in cui si abbia un MacBook in cui è operativa la funzione che impedisce al dispositivo di raggiungere la ricarica al 100%, occorre disattivarla prima di avviare la procedura di calibrazione.

ARTICOLI CORRELATI