Dom. 07 Ago. 2022
HomeBreaking NewsCinisello Balsamo: via Virgilio chiusa al traffico. È polemica

Cinisello Balsamo: via Virgilio chiusa al traffico. È polemica

A seguito della decisione è in corso un'animata discussione tra le associazioni dei commercianti e l'assessore al commercio Berlino sull'opportunità di istituire un nuovo senso unico.

Sta suscitando discussioni e polemiche la decisione del Comune di Cinisello Balsamo di istituire il divieto di circolazione in via Virgilio per ridurre il rischio di incidentalità.

«Nel tratto compreso fra l’intersezione con via Risorgimento e il cancello pedonale in corrispondenza del civico 1 – si legge in una nota del Comune -, il passaggio è limitato ai soli pedoni e alle biciclette, mentre i veicoli dovranno: proseguire diritto in via Risorgimento; in entrambe le direzioni di marcia, all’intersezione con Via Virgilio; svoltare a
destra o a sinistra in Via Appiani, all’intersezione con via Risorgimento».

Numerosi i commenti sul web a favore oppure contro la decisione: “La sicurezza va bene, ma allo stesso tempo bisognava avvisare e pensare alle attività presenti in via Monte Grappa che già da quando è chiusa la strada hanno subito un danno con l’annullamento di appuntamenti perché non riescono a raggiungere il negozio”.  Un altro cittadino pubblica l’immagine di un incidente avvenuto nella via e argomenta così: “Quando poi ci scappa il morto lo andate a dire voi a tutti quei cittadini  della zona che ci hanno chiesto di intervenire che con condividete la scelta e che non bisognava fare nulla..”. A seguito della decisione è poi tuttora in corso un’animata discussione tra le associazioni dei commercianti e l’assessore al commercio Berlino sull’opportunità di istituire un nuovo senso unico.

Ieri sera, intanto,  l’Amministrazione comunale, anche a seguito delle numerose discussioni ha diramato un comunicato con l’intento di chiarire la situazione: ” Nel sottolineare che si tratta di un provvedimento a carattere sperimentale, precisa che tale scelta arriva dopo ripetute richieste da parte di cittadini residenti nella zona, che lamentavano la forte pericolosità dell’incrocio con via Risorgimento, anche a seguito dell’ultimo incidente, in ordine cronologico, avvenuto qualche settimana fa con l’investimento di una ciclista.

Sono stati, infatti, 7 i sinistri che si sono verificati negli ultimi 5 anni con conseguenze gravi per le persone coinvolte, numerose sono state anche le violazioni al codice della strada contestate dagli agenti di Polizia Locale (mancata precedenza all’intersezione, guida contromano, soste irregolari).

Nell’ultimo periodo, prima di assumere qualunque decisione, la stessa Polizia Locale ha effettuato diversi sopralluoghi in tre distinte fasce orarie, sia nelle ore di punta mattutina sia tardo pomeridiana, oltre che nei momenti di minor traffico, constatando che le maggiori criticità emerse sono principalmente legate al volume di traffico, eccessivo rispetto alle dimensioni della stessa via Virgilio. Nel periodo di osservazione, con le scuole già chiuse, sono passati in media oltre 2000 veicoli al giorno, di cui almeno 1200 provenienti da nord.

Superflua, se non addirittura controproducente, l’installazione di un dissuasore di velocità, visto che è stato accertato che il problema principale non riguarda la velocità con la quale i veicoli impegnano il primo tratto di via Virgilio, ma la ristrettezza della via stessa.

Non essendo stato possibile individuare da parte dei responsabili della Polizia Locale soluzioni alternative valide, si è valutata la chiusura al traffico in direzione est, con l’impegno di tenere monitorata la situazione ed eventualmente riconsiderarla nel caso di accertate ripercussioni negative sul traffico e sulla viabilità delle altre direttrici di attraversamento ovest/est presenti in quella parte di Città”.

ARTICOLI CORRELATI