Mar. 05 Lug. 2022
HomeAppuntamentiCusano Milanino, per la "Settimana della Legalità" in arrivo tante iniziative

Cusano Milanino, per la “Settimana della Legalità” in arrivo tante iniziative

[textmarker color=”E63631″] CUSANO MILANINO -[/textmarker]

A 30 anni dalla morte dei giudici Falcone e Borsellino, i temi della lotta alla mafia e della legalità sono più che mai attuali e Cusano Milanino si impegna a tenere alta l’attenzione con una mostra a fumetti sulla legalità e la storia del fenomeno mafioso dal titolo “1,10, 100 Agende Rosse. Quale democrazia?” che si inserisce all’interno della rassegna della “Settimana della legalità”, realizzata congiuntamente dall’assessorato alla Cultura e dall’Associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli, Milano OdV, che comprende una serie di iniziative culturali destinate a diversi target di cittadini.

La mostra, a cura dell’Associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli con la collaborazione di ANPI – Sez. G. Chiesa di Cusano Milanino – e degli studenti dell’IIS CE Gadda di Paderno Dugnano in alternanza scuola-lavoro, verrà inaugurata domani martedì 24 maggio alle ore 19,00 e sarà visitabile a Palazzo Cusano (ingresso da Via Italia, 2) dal 25 al 31 maggio con orario dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00.

“Parlare della mafia e conoscere la storia ad essa legata è un concreto mezzo per poterla affrontare, perché il fenomeno mafioso non può essere combattuto e vinto dalle sole istituzioni e con il semplice ricorso a misure repressive – spiegano dal Comune -. La mafia è prima di tutto una cultura antidemocratica; per vincerla è indispensabile che tutti i cittadini facciano crescere una cultura opposta, fatta di democrazia, ricerca dei valori essenziali e spirito critico”.

Il programma della “Settimana della legalità”, che vedrà esposizioni di libri e dvd sul tema presso la Biblioteca Civica, proseguirà martedì 24 maggio con la Passeggiata della Legalità all’Albero riservata alle classi delle scuole materne aderenti al progetto POFT. Nella stessa giornata l’Associazione Comitato Soci Coop Cusano/Cormano, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura, organizza con le scuole del territorio una “Camminata in ricordo delle vittime di mafia”. Protagonisti gli studenti delle 4^ e 5^ dell’Istituto Omnicomprensivo “Giovanni XXIII” di Cusano Milanino con un corteo animato dalla presenza partecipata e colorata dei ragazzi che partiranno da via Roma per arrivare al Parco Chico Mendez – Bosco di Giulia.

Mercoledì 25 maggio la Sala consiliare ospiterà, alle ore 21,00, il dibattito in occasione del trentennale della morte dei giudici Falcone e Borsellino con il coinvolgimento di varie personalità. Giovedì 26 invece la Sala consiliare sarà teatro per la proiezione del video sull’Agenda Rossa, in programma alle ore 21,00, alla presenza dell’autore Angelo Garavaglia.

Il Gruppo di Lettura si inserisce nell’iniziativa della “Settimana della legalità” con un incontro dedicato a due testi: il romanzo “Ciò che inferno non è” di A. D’Avenia e il saggio “Don Puglisi” di F. Deliziosi. Entrambi esemplificano il concetto di legalità in forme diverse ma rappresentative di una realtà che non è solo “inferno” perché vi operano eroi come il giovane Federico e il beato Pino Puglisi. L’appuntamento è per venerdì 27 Maggio alle ore 17.30, presso il salone della Biblioteca (iscrizioni al numero 02 61903332 o via mail a v.mancarella@comune.cusano-milanino.mi.it).

Sabato 28 maggio la conferenza-spettacolo “Giovanni Falcone, il dovere delle azioni”, a cura della Compagnia Fabrizio Palma Teatro, racconterà la figura di Giovanni Falcone attraverso gli occhi di chi gli è stato vicino fino all’ultimo drammatico momento: Vito Schifani, uno degli agenti della scorta del magistrato, morto a 27 anni svolgendo il suo dovere. Lo spettacolo, adatto anche ad un pubblico giovane (dai 13 anni), si svolgerà alle ore 21,00 presso il Dancing Vallechiara di via Adige, 22. Nel corso della serata, è previsto anche un duplice intervento musicale da parte di Sebastiano Vitale – in arte RevMan – agente della Polizia di Stato che, nel tempo libero, compone e canta canzoni profonde di genere rap che parlano di responsabilità, di denuncia, di lotta alla criminalità organizzata mafiosa e all’omertà.

La settimana dedicata alla legalità si concluderà domenica 29 maggio con la Passeggiata della Legalità, organizzata dall’Amministrazione comunale con il coinvolgimento di associazioni locali, la cui partenza è prevista alle ore 15,30 dall’Albero fino a Palazzo Cusano dove terminerà con visita guidata alla mostra “1,10, 100 Agende Rosse. Quale democrazia?”.

 

ARTICOLI CORRELATI