Dom. 03 Lug. 2022
HomeBreaking NewsCinisello Balsamo, Alessandro Gazzo protagonista della 24 ore

Cinisello Balsamo, Alessandro Gazzo protagonista della 24 ore

Si è conclusa ieri pomeriggio, domenica 15 maggio, la due giorni del campionato italiano di Ultramaratona. La seconda edizione del Cinisello Balsamo Running Festival ha visto la partecipazione di oltre 200  sportivi nazionali che si sono sfidati sui percorsi da 6, 12 e 24 ore. A vincere il titolo di campione italiano di Ultramaratona Alessandro Gazzo. Prima fra le donne Francesca Canepa

Sole, entusiasmo, qualche lieve malore per alcuni concorrenti al termine della gara. Bilancio comunque positivo per una competizione che ha visto al via alcuni fra i più quotati atleti delle corse di lunga distanza.

Si è conclusa ieri pomeriggio, domenica 15 maggio, la due giorni del campionato italiano di Ultramaratona. La seconda edizione del Cinisello Balsamo Running Festival ha visto la partecipazione di oltre 200  sportivi nazionali che si sono sfidati sui percorsi da 6, 12 e 24 ore approvati dal Coni e dalla Federazione italiana di atletica leggera.

250 chilometri in 24 ore di corsa

La manifestazione, organizzata dal Comune di Cinisello Balsamo con il supporto dell’associazione Impossible Target e del Club Supermarathon, si è svolta presso il campo sportivo Gaetano Scirea: alle 16 di sabato 14 maggio è stato dato il via per la prova di 24 ore e alle 21 è partita la competizione delle 12 ore; domenica 15 maggio alle 9 via alla prova di 6 ore. A vincere il titolo di campione italiano di Ultramaratona Alessandro Gazzo, che in 24 ore ha superato i 250 chilometri percorsi e si qualifica per il campionato europeo. La campionessa italiana di Ultramaratona 24 ore è Francesca Canepa: l’atleta ha percorso 201 chilometri.

Alessandro Gazzo al termine della gara

“Alla ventunesima ora di corsa è arrivata la crisi”

La prestazione di Alessandro Gazzo è stata maiuscola, tuttavia l’atleta veneto mirava a una prestazione ancora migliore: “Sono andato bene per tutta la prima parte della gara, fino alla ventunesima ora quando ho avuto una crisi improvvisa. E’ stato il momento più duro della mia prova. Poi ho gestito le energie per arrivare sino al traguardo“.

Datteri, banane e maltodestrine. Ecco la dieta dell’ultramaratoneta

Una giovane atleta al termine della sua prova

Come si allena Alessandro? “Arrivo dal mondo del triathlon e mi alleno con diversi sport, quindi alterno la corsa con la bicicletta e la palestra. Corro tutti i giorni, sì, per complessivi 120, 160 chilometri alla settimana“.

Che cosa mangia un fachiro della corsa? “Banane, datteri, omogeneizzati, maltodestrine“.

Quanto ha dormito Alessandro nel week end?: “Nulla, non ho dormito affatto”

Numerose le associazioni coinvolte che hanno reso possibile la manifestazione: Protezione civile, Croce rossa, Associazione Carabinieri di Cinisello, Amf farmacie comunali e Pro Loco.

Alcune delle premiazioni di ieri
ARTICOLI CORRELATI