Dom. 04 Dic. 2022
HomeAppuntamentiNord Milano, "dal Cielo alla Terra": esempi virtuosi di sinergie territoriali

Nord Milano, “dal Cielo alla Terra”: esempi virtuosi di sinergie territoriali

La mostra, promossa dall’Associazione Xsquì e dalla Cooperativa Prima di Cinisello Balsamo, è ospitata dall'ITC De Nicola e vede protagonisti gli studenti di cinque istituti del territorio nordmilanese. Un progetto che si inserisce nell’ambito dei PCTO, finanziato dalla nuova partnership tra la Fondazione Comunitaria Nord Milano e la Fondazione Paganelli di Cinisello Balsamo. Che già pensano al bis.

Raccontare con passione la storia dell’universo attraverso piccoli frammenti di meteoriti e scoprire, facendo, anche una parte di se’. Sono i giovani studenti di cinque istituti del territorio nordmilanese i protagonisti della mostra “Dal Cielo alla Terra”, promossa dall’Associazione Xsquì e dalla Cooperativa Prima di Cinisello Balsamo, inaugurata questa mattina all’ITC Enrico De Nicola di Sesto San Giovanni. Un progetto che si inserisce nell’ambito del percorso per le competenze trasversali che a febbraio scorso aveva ottenuto il finanziamento del bando “Un paese per giovani” promosso dalla nuova partnership tra la Fondazione Comunitaria Nord Milano e la Fondazione Paganelli di Cinisello Balsamo.

Sotto la guida del prof. Antonello Petriccione, tutor esterno del progetto, il locale che ospitava l’ex mensa dell’Istituto di via Saint Denis 200 è stato trasformato – nell’arco di una sola settimana – dai ragazzi di 4AC del laboratorio di progettazione del De Nicola nella location perfetta per realizzare l’esposizione della prima parte della mostra, “Pietre del Cielo”, dedicata alle meteoriti. A curare la scenografia, invece, gli allievi della 4S dell’Istituto, mentre agli studenti di 3S è stato affidato il supporto informatico e la divulgazione via social dell’evento, All’accoglienza le guide, con indosso divise che richiamano lo spazio, realizzate dai coetanei del laboratorio di sartoria e modellistica del Montale di Cinisello Balsamo, distribuiscono i volantini della mostra curati dagli studenti di 4SC del laboratorio di grafica del De Nicola prima di introdurre i visitatori nel cuore dell’esposizione che viene dettagliatamente illustrata, questa volta, dai ragazzi delle classi terze del laboratorio di meteoritica del vicino Altiero Spinelli. Gli scatti per immortalare la bellezza dell’evento e la regia sono in capo agli studenti del terzo anno dell’Istituto Falck di Sesto San Giovanni.

La mostra vede la collaborazione dell’associazione Meteoriti Italia APS che promuove la divulgazione scientifica sul tema, Geolynt Meteoriti per l’esposizione di frammenti di meteoriti e di Prisma Inaf che ha realizzato una rete italiana di camere all-sky per l’osservazione e il monitoraggio di meteore brillanti, e proprio una di queste camere sarà installata  sul tetto del De Nicola nei prossimi giorni. Accanto a queste anche Fespem (Federazione Europea Società Paleontologiche e Mineralogiche) che ha collaborato per la seconda parte dell’esposizione “Stelle della Terra” dedicata ai minerali, in programma dal 23 al 29 maggio.

Una collaborazione virtuosa tra gli Istituti di Sesto e Cinisello che hanno messo a sistema le rispettive competenze, coinvolgendo le realtà territoriali, per realizzare un progetto all’altezza delle aspettative: “I ragazzi hanno fatto un lavoro stupendo – spiega entusiasta il prof. Petriccione -. Nel rapportarmi con loro mi sono comportato come farebbe un vero datore di lavoro ed in questo modo hanno potuto sperimentare come funzionano le cose nel mondo del lavoro reale, con tempi e aspettative da rispettare”.

Il nord Milano punta così a diventare concretamente “un paese per giovani”. È la grande scommessa attorno alla quale è ruotato l’omonimo bando, finalizzato a sostenere i giovani e il loro futuro professionale coinvolgendo organizzazioni – profit e non profit – del territorio, disponibili ad offrire contesti nei quali realizzare i percorsi per le competenze trasversali (PCTO, ndr) per gli studenti degli ultimi tre anni delle scuole secondarie superiori di Sesto e Cinisello, con l’obiettivo di anticipare nel corso dell’iter scolastico opportunità di esperienze extrascolastiche nel mondo produttivo di beni e servizi, o comunque in contesti di attività quotidiane di impegno professionale, per favorire dinamiche positive di transizione tra scuola e lavoro.

E che per la prima volta vede insieme le due Fondazioni, Paganelli e Fondazione Comunitaria Nord Milano a sostegno del progetto: “È una collaborazione che auspico possa continuare nel tempo – commenta Nadia Carminati, presidente della Fondazione Paganelli – per la comunione di progettazione ed operatività che abbiamo riscontrato. Da parte nostra c’è la volontà di proseguire a sostegno di iniziative come questa nell’ambito dei PCTO”. 9 i progetti che hanno beneficiato dei fondi messi a disposizione e che ora sono “osservati speciali” in attesa degli esiti, quel che è certo è che questo primo progetto ha centrato l’obiettivo: “Con il minimo innesco economico il territorio ha risposto in maniera straordinaria – aggiunge Paola Pessina, presidente di FCNM – tirando fuori tutte le competenze e le risorse di cui è ricco. I PCTO sono all’intersezione della formazione che avviene dentro la scuola e del mondo che sta fuori ed è fondamentale che le comunità locali percepiscano di essere, e di dover essere, comunità educanti, questo è il valore aggiunto”. E per il futuro è arrivata già la prima conferma della collaborazione tra le due Fondazioni per il 2022/23.

ARTICOLI CORRELATI