Mar. 27 Set. 2022
HomeAppuntamentiCinisello Balsamo, 110 pasti caldi a settimana grazie all'iniziativa "Sempre aperti a...

Cinisello Balsamo, 110 pasti caldi a settimana grazie all’iniziativa “Sempre aperti a donare”

Torna la seconda edizione dell'iniziativa promossa da McDonald’s, Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald e Banco Alimentare, lanciata per la prima volta lo scorso anno con l’obiettivo di contribuire con un aiuto per i più bisognosi e di sostenere le comunità locali in un momento di emergenza

La seconda edizione di Sempre aperti a donare torna a Cinisello Balsamo. McDonald’s e Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald doneranno circa 110 pasti caldi a settimana ad alcune realtà del territorio che già offrono sostegno e accoglienza a persone e famiglie in difficoltà.

I ristoranti McDonald’s presenti a Cinisello Balsamo in via Valtellina, viale Fulvio Testi e presso il centro commerciale La Fontana, saranno coinvolti in prima linea nel progetto: i team di lavoro dei ristoranti si occuperanno della preparazione dei pasti caldi, che saranno successivamente distribuiti alle famiglie bisognose dalla rete di associazioni del territorio che vedono in prima linea anche il comitato locale Croce Rossa e la Protezione civile. Parte delle donazioni sarà destinata anche ai numerosi volontari attivi nelle associazioni del territorio, tra cui anche quelle che si occupano della vigilanza del parco di Villa Ghirlanda, impegnate e disponibili a offrire aiuto e supporto ai cittadini in particolare in questi anni di emergenza sanitaria.

Sempre aperti a donare, promossa da McDonald’s, Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald e Banco Alimentare, è un’iniziativa lanciata per la prima volta lo scorso anno con l’obiettivo di contribuire con un aiuto per i più bisognosi e di sostenere le comunità locali in un momento di emergenza. Quest’anno l’azienda e la sua fondazione rinnovano la proposta, nella consapevolezza che certe emergenze non cessano mai di essere tali, rilanciando l’obiettivo: 150mila pasti donati, in 150 comuni italiani entro aprile 2022.

 

ARTICOLI CORRELATI