Gio. 19 Mag. 2022
HomeBreaking NewsPaderno Dugnano, la Giunta candida il progetto per rinnovare Tilane

Paderno Dugnano, la Giunta candida il progetto per rinnovare Tilane

Si pensa a un piano di interventi manutentivi che prevede anche nuovi arredi e l’aggiornamento degli spazi, nel rigoroso rispetto del disegno architettonico del complesso, e la dotazione di nuove attrezzature tecnologiche ed informatiche

Innovazione tecnologica, risanamento conservativo ed efficientamento energetico: è lungo queste direttrici che si muove il progetto ‘Tilane idee senza confini’, candidato dalla Giunta comunale al bando regionale per la valorizzazione del patrimonio culturale.

Un piano di interventi manutentivi che prevede anche nuovi arredi e l’aggiornamento degli spazi, nel rigoroso rispetto del disegno architettonico del complesso, e la dotazione di nuove attrezzature tecnologiche ed informatiche – soprattutto per l’Auditorium – per rendere Tilane un luogo sempre più aperto e attrattivo.

Nello specifico, il progetto prevede la sostituzione delle coperture ammalorate e la posa, su tutte le vetrate, di speciali pellicole riflettenti per il controllo dell’energia solare. E in chiave di efficientamento energetico, è stato proposto il relamping dei corpi illuminanti con la sostituzione dei faretti tradizionali con lampade led a più basso consumo. Inoltre, si vuole migliorare l’accessibilità anche per utenti e visitatori con disabilità motoria sostituendo le porte d’ingresso con aperture che possono rendere agevole l’entrata e l’uscita. Per questi e altri interventi è stata preventivata una spesa di poco superiore ai 490mila euro, che Regione Lombardia potrebbe finanziare totalmente come previsto dal bando.

“Tilane necessita di una manutenzione diffusa che ne tuteli l’idea progettuale inziale e di un’innovazione tecnologica ed energetica che la proietti nel futurosottolinea il sindaco Ezio CasatiQuesto progetto va in entrambe le direzioni affinché Tilane continui a essere un luogo dove le idee si progettano, si condividono, si realizzano con la partecipazione dei cittadini”.         

ARTICOLI CORRELATI