Sab. 22 Gen. 2022
HomeBreaking NewsCinisello Balsamo: Covid, 30 mila euro alle associazioni in prima linea nel...

Cinisello Balsamo: Covid, 30 mila euro alle associazioni in prima linea nel sostegno sociosanitario alla cittadinanza

Destinatarie del contributo saranno le associazioni Auser, Anteas, Croce Rossa, Cumse, Caritas e Ana

In arrivo i contributi destinati al mondo del volontariato cittadino impegnato nell’attività sociosanitaria e di cura alla persona, a sostegno delle tante difficoltà sopraggiunte in questo tempo di Covid, ma soprattutto come riconoscimento dell’importante lavoro e servizio che queste realtà hanno svolto nei confronti della cittadinanza, in modo particolare delle categorie più fragili.

l’assessore Riccardo Visentin

A Cinisello Balsamo, anche nel corso dell’anno 2021, sono state messe in atto diverse iniziative e avviati progetti da parte delle associazioni locali, sia in modo autonomo che in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, nell’ambito sociale, sociosanitario e di aiuto alla persona volti a mitigare gli effetti negativi causati dall’emergenza sanitaria.

L’Amministrazione comunale ha deciso quindi di sostenere queste associazioni con un contributo complessivo di 30mila euro a rimborso delle tante spese vive che verrà erogato a seguito di specifica rendicontazione da parte di ciascuna organizzazione. In particolare destinatarie del contributo saranno le associazioni Auser, Anteas, Croce Rossa, Cumse, Caritas e Ana.

“Sono davvero numerose le realtà cittadine che si sono prodigate durante la pandemia mettendosi al servizio della collettività distribuendo pasti, mascherine, medicinali, facendo la spesa o anche attraverso l’ascolto attento, a tutti va il nostro grazie. Con questo contributo abbiamo potuto e voluto ricompensare le associazioni di volontariato cittadino che hanno offerto servizi di carattere sociosanitario. L’epidemia da Covid ha fortemente inciso sul tessuto sociale e generato effetti pesanti nel contesto economico cittadino. Il ruolo di queste realtà è stato decisivo e quanto mai prezioso per la loro disponibilità e capacità di essere capillari nel raggiungere tutte le categorie più fragili”, così hanno commentato l’assessore ai Servizi Sociali e Bilancio Valeria De Cicco e alla centralità della Persona e Terzo Settore Riccardo Visentin.

ARTICOLI CORRELATI