Ven. 03 Dic. 2021
HomeAppuntamentiCinisello Balsamo, anche i commercianti dicono no alla violenza sulle donne

Cinisello Balsamo, anche i commercianti dicono no alla violenza sulle donne

Sarà esposta la vetrofania “Libera dalla paura – Se vuoi saperne di più entra qui” con il numero nazionale gratuito antiviolenza stalking 1522

Scendono in campo anche i commercianti insieme al Comune nella lotta contro la violenza sulle donne. In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne 2021 di giovedì 25 novembre, il Comune di Cinisello Balsamo, nell’ambito delle attività della Rete Antiviolenza degli Ambiti del Nord Milano, in continuità con le azioni già messe in campo negli scorsi anni, aggiunge una nuova attività informativa e di sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza che coinvolge i negozi di vicinato.

I commercianti che aderiranno a questa iniziativa, infatti, esporranno la vetrofania “Libera dalla paura – Se vuoi saperne di più entra qui” con il numero nazionale gratuito antiviolenza stalking 1522. All’interno del negozio troveranno posto i pieghevoli con le informazioni fondamentali sui servizi del Centro Antiviolenza VeNuS – Verso Nuove Strade con sede sul territorio presso l’Ospedale Bassini. Un riconoscimento simbolico dall’Amministrazione, per i negozi di vicinato “contro la violenza sulle donne”, che valorizza una scelta etica importante dimostrata da un impegno concreto.

“Con questa iniziativa coinvolgiamo il commercio di vicinato che più di altre realtà è vicino alla gente. La violenza sulle donne il più delle volte si manifesta all’interno delle mura domestiche ma poi ne esce per insinuarsi nell’intero tessuto cittadino – commenta il vice sindaco con delega al Commercio Giuseppe Berlino -. I commercianti, a contatto diretto con la popolazione, possono essere delle “sentinelle” proprio su quel disagio che è tanto difficile da intercettare. Le vetrofanie con il numero nazionale 1522 e i pieghevoli in distribuzione speriamo possano essere un aiuto e un incentivo a chiedere aiuto”.

Il tema della lotta contro la violenza sulle donne è purtroppo sempre drammaticamente attuale, basti pensare che dall’inizio del 2021 al 31 ottobre, si contano già 102 femminicidi, con una media di uno ogni 3,3 giorni, stando ai dati forniti dal Ministero dell’Interno: “I preoccupanti numeri sui femminicidi non permettono di ignorare il fenomeno che coinvolge adulti e bambini, coppie e famiglie – spiega l’assessore alla Centralità della Persona Riccardo Visentin -. È importante parlarne e sensibilizzare all’ascolto dell’altro perché la violenza si annida soprattutto dove non c’è dialogo e confronto rispettoso”.

 

ARTICOLI CORRELATI