Ven. 03 Dic. 2021
HomeBreaking NewsAmbrogini d'oro, c'è anche Arjola Trimi

Ambrogini d’oro, c’è anche Arjola Trimi

La campionessa paralimpica vive a Bruzzano. La sua candidatura proposta dalla leghista Debora Giovanati. Le 15 medaglie d'oro e i 20 attestati verranno consegnati il prossimo 7 dicembre

C’è anche Arjola Trimi, campionessa paralimpica, medaglia d’oro a Tokyo 2020, fra i nomi degli Ambrogini 2021, le civiche benemerenze del Comune di Milano.

Campionessa mondiale, tredici volte campionessa europea e anche campionessa paralimpica, Arjola, classe ’87, è nata a Tirana, Albania, ma si è trasferita a Milano quando aveva soltanto due anni e attualmente vive a Bruzzano. Affetta da tetraplegia, sin da bambina si è appassionata al nuoto.

Alle Paralimpiadi di Tokyo nel 2021, ha vinto i suoi primi ori olimpici nella gara dei 50 metri dorso categoria S3, e il giorno successivo quella dei 100 stile libero. Vince anche la medaglia d’argento con la staffetta mista 4×50 stile libero insieme a Giulia Terzi, Luigi Beggiato e Antonio Fantin.

Franco Baresi tra i premiati

A ricevere l’onorificenza di Palazzo Marino troviamo l’ex capitano del Milan Franco Baresi, Tommaso Claudi, il giovane diplomatico italiano che nei giorni della conquista di Kabul da parte dei talebani è rimasto a presidiare l’ambasciata italiana in Afghanistan.

Tra i premiati anche il notaio Piergaetano Marchetti, presidente di Bookcity e della Fondazione Corriere della Sera, Enrico Pazzali, presidente della Fondazione Fiera,  Maria Candida Morosini, Giuseppe Castagna, ad di Banco Bpm, Aldo Cazzullo, giornalista del Corriere della Sera, lo chef Filippo La Mantia, Ermanno Leo, oncologo, Valentina Massa, la biologa dell’Università Statale che ha inventato il tampone salivare per rintracciare il Covid fra i bambini, Gianni Cervetti, fondatore dell’Orchestra Verdi, Daniela Mainini, Alessandra Simone, ex capo dell’anticrimine della Questura di Milano e ha ideato il protocollo Zeus contro la violenza domestica e Cristina Cattaneo, antropologa forense.

Sono cinque le Medaglie alla Memoria che andranno agli ex primi cittadini del capoluogo lombardo Carlo Tognoli e Marco Formentini.

Un ricordo dello scrittore Andrea Pinketts

Un riconoscimento anche allo scrittore Andrea Pinketts, giallista e cantore di una certa Milano, alla travel blogger Fraintesa Francesca Barbieri scomparsa a causa di un tumore, e a Emilia Cestelli, moglie di Nando Dalla Chiesa.

Un riconoscimento anche a Bici Rossignoli

Riconoscimenti a chi è impegnato nel sociale a anche un a un marchio storico della bici. Tra i venti attestati saranno premiati, tra gli altri, il Progetto Islander di Nicole Berlusconi, nipote di Silvio, che si occupa dei cavalli maltrattati, le Bici Rossignoli, il Banco Farmaceutico, la Civica scuola di Cinema Luchino Visconti, l’Associazione Pro Tetto Onlus, Auser Milano, Nico Acampora con PizzAut, Inter Campus, Bauli in piazza Onlus, Roberto Jarach per la Fondazione Memoriale della Shoah.

ARTICOLI CORRELATI