Gio. 23 Set. 2021
HomeAttualitàAntennista, professionalità e competenza

Antennista, professionalità e competenza

L’antennista è il professionista esperto nella risoluzione di problemi legati all’antenna tv, radio, satellitare o parabolica, come suggerisce lo stesso nome.
Quando si pensa all’installazione di un’antenna, al puntamento e alla risoluzione di eventuali e futuri problemi, si potrebbe credere che anche il fai da te potrebbe essere sufficiente.
In realtà, così non è. Sarebbe opportuno affidarsi alla competenza e al servizio di antennista, al fine di evitare l’insorgere di problemi di ricezione legati ai canali visibili e disponibili.

Al giorno d’oggi, la classica tv analogica è stata sostituita dal digitale terrestre e dai decoder satellitari.
Entrambe le nuove soluzioni necessitano di un puntamento per poter funzionare correttamente. Nel primo caso, è richiesto un puntamento dell’antenna; nel secondo, invece, di un puntamento parabola. Il puntamento permette al televisore di poter captare perfettamente il segnale e, quindi, di riprodurre senza problemi ed interferenze tutti i canali.

Cosa sono le antenne?

Quando si parla di antenne, si suole intendere un dispositivo che crea un campo elettromagnetico che procede dall’antenna trasmittente all’antenna del ricevitore. Volendo essere più chiari, l’antenna è utilizzata per convertire l’onda elettromagnetica in segnali elettrici che vengono applicati agli stadi di ingresso del ricevitore.

Nel caso in cui, però, si riscontri la necessità di dover e voler aumentare la potenza dell’antenna è possibile utilizzare il cosiddetto amplificatore per la tv. Il funzionamento di questo dispositivo è piuttosto semplice. In linea generale, gli amplificatori si suddividono in due specifiche categorie. Il primo tipo, ossia quello da interno, è largamente utilizzato. L’installazione non richiede particolari competenze tecniche e, pertanto, può essere installato senza richiedere l’intervento di un esperto. Il secondo tipo, invece, riguarda il dispositivo da palo, ossia deve essere montato direttamente nell’antenna e necessita, quindi, dell’intervento di un tecnico professionista. Questo strumento risulta essere particolarmente importante per migliorare il segnale della ricezione in zone in cui è molto bassa.

Quali tipologie di antenne sono in commercio?

 Certamente, in commercio è possibile trovare un numero importante di antenne, ciascuna della quali con proprie caratteristiche e specifiche tecniche. Le antenne a banda larga ricevono l’intera banda Tv, vale a dire UHF e VHF, ma sono caratterizzate da un guadagno basso. Con il termine guadagno si suole intendere la capacità dell’antenna di commutare il segnale elettromagnetico captato nell’aria, in segnale elettrico da inviare al televisore.

Le antenne direttive hanno angoli di ricezioni limitati, ed il guadagno è molto alto. Queste caratteristiche fanno sì che siano particolarmente utilizzate in luoghi caratterizzati dalla presenza di interferenze oppure con segnale debole.
Le antenne logaritmiche, invece, sono a larga banda con la presenza di elementi simmetrici, predisposti su due montanti e la connessione sulla punta. Il loro guadagno è, piuttosto, discreto. Queste antenne sono particolarmente utilizzate in luoghi dove il segnale arriva da direzioni analoghe.
Le antenne a pannello si distinguono sia per l’elevato guadagno che per la capacità di ricevere segnali tv provenienti da direzioni diverse.
Le antenne da interno hanno una ricezione qualitativamente molto accettabile e soddisfacente.
Affinché sia possibile scegliere l’antenna che meglio risponda alle proprie necessità ed esigenze, è bene chiedere un consiglio agli esperti del settore.

 

 

ARTICOLI CORRELATI