Lun. 21 Giu. 2021
HomeCologno MonzeseCologno Monzese, firmata la convenzione fra i sette comuni del Sistema Bibliotecario...

Cologno Monzese, firmata la convenzione fra i sette comuni del Sistema Bibliotecario Nord Est Milano

Ieri, lunedì 10 maggio, nella Sala Giunta di Villa Casati, i Sindaci dei sette comuni del Sistema SBNEM (Sistema Bibliotecario Nord Est Milano composto da Cologno Monzese, Brugherio, Bussero, Carugate, Cassina de’ Pecchi, Cernusco sul Naviglio e Vimodrone), hanno firmato la nuova convenzione del Sistema che è stata approvata negli scorsi mesi da tutti i Consigli Comunali.
Si tratta, come recita una nota dell’amministrazione di Cologno Monzese, di “un importante atto che testimonia la conferma da parte di tutti gli Enti di proseguire nella gestione integrata e coordinata dei servizi bibliotecari con l’obiettivo di garantire standard sempre maggiori alle biblioteche associate.

Una struttura cooperativa che continuerà a portare a compimento le finalità per il quale era nata oltre trent’anni fa e che rimangono a tutt’oggi centrali per incentivare una cultura della biblioteca pubblica intesa quale luogo di promozione della socialità, della conoscenza e della lettura quali strumenti di crescita personale e dell’intera Comunità.
“Con questa firma – ha spiegato l’assessore alla Biblioteca Giuseppe Di Bari – non solo diamo un nuovo e deciso impulso al sistema Bibliotecario Nord Est Milano di cui Cologno Monzese resta Comune Centro Sistema, ma confermiamo l’importanza del Sistema stesso al fine di offrire ai nostri cittadini un servizio sempre più all’altezza della funzione sociale e culturale che le biblioteche continuano a rivestire.”

“Con la firma della nuova convenzione – ha aggiunto il Sindaco Angelo Rocchi – vogliamo sottolineare, ancora una volta, il prestigio della nostra biblioteca e di tutte le biblioteche del Sistema del Nord Est Milano. Una rete di conoscenza, esperienza e condivisione che continuerà a rappresentare un punto di forza delle nostre Comunità con uno sguardo attento alle sfide del prossimo futuro, dalla digitalizzazione alla comunicazione integrata”.

 

ARTICOLI CORRELATI