Ven. 07 Ott. 2022
HomeBressoBresso, Vecchiarelli a Roma per ribadire il "no" alla vasca di laminazione...

Bresso, Vecchiarelli a Roma per ribadire il “no” alla vasca di laminazione del Seveso

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha convocato il sindaco di Bresso, Ugo Vecchiarelli, per discutere sulla realizzazione della vasca di laminazione del Seveso all’interno del Parco Nord. L’incontro è fissato per oggi a Roma. A renderlo noto è stato lo stesso Vecchiarelli con un post su Facebook: “La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha convocato a Roma domani, giovedì 14 settembre 2017, il sindaco e gli altri soggetti firmatari, tra i quali il Parco Nord, che Bresso ospita con orgoglio nel suo logo. I dettagli sull’incontro saranno diffusi nei prossimi giorni. La contrarietà dell’Amministrazione verso le vasche di laminazione continua”.

“Un anno fa, nel luglio 2016, il Comune di Bresso ha promosso ricorso avanti il Tribunale Superiore delle Acque, per sospendere e poi annullare gli atti del Comune di Milano e della Regione Lombardia, che riguardano il Progetto di sistemazione idraulica e laminazione delle piene del torrente Seveso, nel Comune di Milano. L’esito è ancora pendente. Come anticipato durante l’Assemblea pubblica dell’11 luglio 2017, il comune di Bresso, accogliendo l’istanza del Maxicondominio di via Papa Giovanni XXIII, ha inoltre fatto ricorso al Governo contro il Progetto definitivo delle vasche di laminazione, per tutelare la salute e la pubblica incolumità, come previsto dalla legge 241 del 1990”, ricapitola lo stesso Vecchiarelli spiegando come l’amministrazione comunale sia sempre stata contraria al progetto.

ARTICOLI CORRELATI