Dom. 23 Gen. 2022
HomePoliticaIl Comune di Sesto copre i manifesti del No: la denuncia della...

Il Comune di Sesto copre i manifesti del No: la denuncia della Lega Nord

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – “I manifesti, relativi alla campagna referendaria che il 4 dicembre vedrà milioni di italiani recarsi alle urne per difendere la democrazia e la carta costituzionale, sono stati più volte ingiustamente coperti dal Comune di Sesto San Giovanni pur trovandosi sugli spazi regolarmente assegnati al comitato del No”. La denuncia arriva dalla Lega Nord, per bocca del segretario provinciale Riccardo Pase e dal segretario cittadino di Sesto San Giovanni Mauro Grolli.

“Questi atti gravissimi esprimono la chiara volontà di oscurare le idee e il libero pensiero. Non ci stupisce che questo sia accaduto proprio in un comune come Sesto San Giovanni dove amministra il Partito Democratico, che appoggia la pessima e poco democratica riforma Renzi. Si tratta di atti gravissimi nei confronti del No al referendum che si sono casualmente ripetuti anche in altri comuni dove governano sindaci del Pd”, proseguono i portavoce del Carroccio.

“Denunciamo con forza questi metodi dittatoriali e antidemocratici e chiediamo pertanto che sia fatta luce sull’accaduto con una spiegazione puntuale su chi è il responsabile e l’eventuale mandante. Invitiamo tutti a vigilare in questi ultimi giorni di campagna elettorale nell’interesse dei cittadini ma soprattutto della democrazia”.

ARTICOLI CORRELATI