Mer. 28 Set. 2022
HomeAttualitàAutomobilisti: a Milano cambiano le regole per l'ingresso in Area c

Automobilisti: a Milano cambiano le regole per l’ingresso in Area c

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Non cambiano subito, ma cambiano dal prossimo anno le regole di acceso al centro di Milano.  Da febbraio 2017 il Comune di Milano ha deciso una stretta su Area C la zona a traffico limitato del centro città. Le misure per ridurre il traffico nel centro città, necessarie anche per la presenza dei cantieri per la realizzazione della nuova linea della metropolitana 4, sono state presentate a Palazzo Marino.

L’accesso, comunque a pagamento col costo di 5 euro, sarà vietato agli Euro 4 diesel per il trasporto persone, senza filtro anti particolato, con deroga esclusiva per i residenti e le forze dell’ordine. I veicoli euro 4 diesel senza filtro anti particolato, per il trasporto delle merci, avranno divieto di accesso nell’area a partire dal 15 ottobre 2017. Oggi queste vetture possono entrare a pagamento nell’area C.

I veicoli euro 3 diesel dei residenti potranno accedere solo per 40 volte gratuitamente in area C fino al 15 ottobre 2017, dopo quella data non potranno più circolare. Oggi le auto di questo tipo non possono entrare nell’area a traffico limitato. Novità anche per i veicoli a Gpl e metano che dal febbraio del 2017 pagheranno l’accesso ad area C, mentre oggi possono entrare gratuitamente. Continueranno ad essere esentati dal pagamento del ticket le vetture elettriche e ibride elettriche. Il Comune di Milano prevede inoltre di introdurre il divieto di accesso dalle ore 8 alle 10 per i veicoli di trasporto merci, a eccezione degli elettrici e dei veicoli per il trasporto di derrate alimentari a temperatura controllata. Infine dal febbraio 2017 cambieranno le regole anche per i bus turistici che, dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, pagheranno 100 euro per entrare in area C (se euro 5 o superiori) e 200 euro (per euro 4). Il pagamento del ticket dà diritto a cinque ore di sosta gratuita nelle aree esterne ad area C dedicate e prenotabili. I provvedimenti, che dovranno passare da una delibera di giunta per essere applicati, si tradurranno, secondo i calcoli di Palazzo Marino, in circa 7 mila ingressi in meno al giorno dal febbraio 2017, il -8%. Inoltre si avranno 2 mila ingressi in meno nella fascia oraria di punta del mattino (-20%).

ARTICOLI CORRELATI