Lun. 22 Lug. 2024
HomeAppuntamentiBattesimo per Woodhouse, l'ostello per studenti cinesi di Cinisello

Battesimo per Woodhouse, l’ostello per studenti cinesi di Cinisello

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Sabato pomeriggio si inaugura Woodhouse, ostello per cinesi che arrivano a Milano per motivi di studio e di lavoro che non offre solo alloggio. Il progetto è nato dall’idea di Rebecca Brollo (studentessa con due lauree in Urbanistica, una ottenuta in Italia, l’altra in Cina) e Sijie Xie (cinese che studia Scienze politiche alla Cattolica di Milano) che nel maggio 2015 diedero vita alla società cooperativa Woodhouse con l’obiettivo di creare una location per fornire alloggi low cost, organizzare attività interculturali, di orientamento e sostegno allo studio per gli studenti cinesi fuorisede presenti sul territorio.

woodhouse 1

L’idea, oggi. È diventata realtà. Woodhouse è un “hotel” a 1 stella, con 13 camere, per un totale di 24 posti letto, con un angolo libreria, un’area svago e tutto il necessario per comodi soggiorni, destinato a studenti cinesi ma anche ad italiani e stranieri che studiano la lingua e la cultura cinese. Di proprietà della ditta Boffi S.p.a., l’hotel è situato in una palazzina di tre piani, di cui due fuori terra, ed un seminterrato. La ditta, oltre ad aver finanziato la ristrutturazione, ha anche fornito parte degli arredi, ricavati dalle bobine ed imballaggi in legno che produce. Woodhouse, appunto.

“Grazie all’impegno di Rebecca e di Sijie sono in fase di definizione accordi con alcune realtà cinesi, come la Tongji University di Shanghai e il Chinese Students and Scholars Union in Italy, nonché con le Università di Milano, in primis la Bicocca”, spiegano dal Comune. La struttura al momento ospita dieci studenti cinesi che frequentano l’Accademia di Brera, l’Università Cattolica e la Dante Alighieri: l’inaugurazione ufficiale si terrà sabato alle 18.

“Siamo felici di avere nella nostra città Woodhouse, un luogo di coesione sociale, formazione e scambio culturale, oltre che base per gli studenti cinesi fuori sede, sempre più numerosi nel nostro territorio. Un’iniziativa importante che è stata anche recentemente mappata come esempio di innovazione dal basso del nostro territorio all’interno del progetto Segnali di Futuro promosso da Triennale di Milano”, ha commentato Andrea Catania, assessore alle Politiche culturali e al Commercio, che sarà presente all’inaugurazione. “Siamo solo all’inizio di questa grande avventura. – ha spiegato la manager Rebecca Brollo -. Ora dobbiamo tessere relazioni importanti che permettano a Woodhouse di diventare realtà forte e dal carattere innovativo che può dare molto sia ai comuni del nord–est che a Milano”.

 

ARTICOLI CORRELATI