Sab. 22 Giu. 2024
HomePoliticaEsternalizzazione Cdd: l'Rsu condanna la scelta di Sesto

Esternalizzazione Cdd: l’Rsu condanna la scelta di Sesto

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Le rappresentanze sindacali dei dipendenti comunali di Sesto San Giovanni tornano a farsi sentire: dopo la decisione dell’amministrazione di aprire il bando per l’esternalizzazione dei Cdd, i centri diurni per disabili, i sindacati hanno emanato un documento con il quale vogliono condannare la scelta.

“Dopo quasi un anno di indecisioni, tavoli di trattative, commissioni consiliari, interruzioni di consiglio comunale, volantinaggi, uno sciopero generale dell’Ente (il primo nella storia del nostro Comune dal dopoguerra ad oggi, che ha visto la partecipazione in massa delle lavoratrici e dei lavoratori del Comune di Sesto San Giovanni). Dopo i presidi sul territorio e nonostante i passaggi in Prefettura, l’amministrazione comunale, incurante di questa straordinaria mobilitazione in difesa del servizio pubblico e dei lavoratori e delle lavoratrici, ha deciso di procedere con l’esternalizzazione dei CDD di via Boccaccio, pubblicando un avviso di manifestazione di interesse per i due centri Magnolia e Mimosa”, si legge.

“L’Rsu condanna senza senza appello questa scelta che apre la stagione delle esternalizzazioni dei Servizi del Comune, anche perché nel tempo essa ha ampiamente riscontrato l’assoluta contrarietà delle lavoratrici e dei lavoratori”, dicono ancora i portavoce della Rsu. Che chiedono all’amministrazione di “riconsiderare la decisione di esternalizzare tale servizio, contraria ai valori della tradizione dei servizi sociali della nostra città”.

ARTICOLI CORRELATI