Mar. 25 Gen. 2022
HomeCronacaSpaccata in tabaccheria: torna la proposta delle ronde

Spaccata in tabaccheria: torna la proposta delle ronde

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Ieri quella foto, di una serranda di un tabaccaio tenuta alzata da un contenitore della spazzatura, ha fatto il giro di Facebook scatenando ovviamente un intenso dibattito e le relative polemiche sul tema della sicurezza. E’ l’immagine di un furto con spaccata avvenuto la scorsa notte nella tabaccheria di via Cesare da Sesto: insieme ad essa su Facebook sono state postate anche le foto dell’interno del locale, messo completamente a soqquadro dai ladri che hanno fatto non pochi danni.

Immagine della scarsa sicurezza della città di Sesto? Forse. Di sicuro è il segnale di un fenomeno sempre più diffuso. Che ha richiamato molti a protestare e a lanciare proposte per migliorare la sicurezza percepita in città: la Confraternita della Cappella per esempio, associazione che riunisce imprenditori, commercianti e liberi professionisti sestesi, ha avanzato la proposta delle ronde di cittadini. “La gente ha paura e non ne può più. Le Forze dell’Ordine fanno ciò che possono, ma faticano ad arginare una delinquenza in continua crescita. Sappiamo che esiste una carenza d’organico e di mezzi, da parte nostra ci mettiamo a disposizione per sostenere, personalmente e con tutto ciò che abbiamo a disposizione, il lavoro di chi opera per garantire la sicurezza. A qualcuno non piace sentire parlare di ronde? Allora chiamiamoli volontari per il bene comune”, ha detto il portavoce dell’associazione Achille Cerri.

ARTICOLI CORRELATI