Ven. 14 Giu. 2024
HomeCinisello BalsamoLa Tasi torna in consiglio. E l'opposizione chiede il taglio dell'Irpef

La Tasi torna in consiglio. E l’opposizione chiede il taglio dell’Irpef

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Questa sera si riunisce nuovamente il consiglio comunale di Cinisello Balsamo e in discussione c’è ancora il reinserimento della Tasi, la tassa locale sui servizi indivisibili. La seduta di lunedì non è servita per la votazione: i consiglieri di minoranza hanno rivolto pesanti attacchi alla giunta e alla maggioranza.

“Prima delle elezioni il sindaco Trezzi e le liste in suo appoggio promettevano che non avrebbero utilizzato la leva fiscale locale come strumento per rispondere alle esigenze di bilancio. Ora sta facendo il contrario: così dopo l’aumento dell’Irpef e l’introduzione della tassa di soggiorno, ora ritorna anche la Tasi”, hanno ribadito i portavoce del Movimento 5 Stelle.

“Ci tengo a sottolineare che non è cosa da poco aver fatto risparmiare i cittadini non applicando la Tasi per un intero anno. Altri Comuni non hanno fatto nemmeno questo”, la difesa del vice sindaco e assessore al Bilancio Luca Ghezzi.

Lega Nord e La Tua Città hanno annunciato la richiesta ufficiale di riduzione dell’Irpef: “La non applicazione della TASI nel 2014, effettuata a pochi giorni dalle elezioni europee ed al solo scopo propagandistico, aveva poi costretto l’assessore al Bilancio Ghezzi a rimediare il buco creato nel corso dei mesi successivi, aumentando di un punto percentuale in più l’addizionale Irpef. Abbiamo presentato un ordine del giorno collegato alla delibera Tasi con il quale chiediamo quantomeno di riportare l’addizionale Irpef ai valori precedenti l’aumento (0,7 x mille), in quanto oramai immotivato e non più necessario, dopo l’introduzione della Tasi”, hanno detto Giacomo Ghilardi, Giuseppe Berlino e Angelo Di Lauro.

 

ARTICOLI CORRELATI