Mar. 18 Giu. 2024
HomeIn evidenzaSesto, il Partito Democratico detta la rotta alla giunta Chittò

Sesto, il Partito Democratico detta la rotta alla giunta Chittò

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Scelte strategiche su grandi temi come la Città della Ricerca e della Salute; una decisione definitiva sulla possibilità di vendere l’ex colonia di Bibbona; idee e proposte per migliorare il decoro urbano e la sicurezza stradale; e poi ancora un dibattito su come ridurre il numero delle aziende partecipate.

Sono molti i temi messi sul tavolo dell’Assemblea Cittadina del Partito Democratico, convocata l’8 gennaio scorso per l’approvazione della relazione, sottoscritta dalla Segreteria locale, riguardante le tematiche prioritarie da affrontare nel breve e medio termine  di concerto con l’Amministrazione.

La segreteria cittadina del Pd non lo ha mai nascosto, in quanto primo partito ed espressione del sindaco, intende dare nuovo slancio all’attività della giunta, soprattutto sui temi che oggi vedono l’amministrazione comunale spesso criticata e in difesa. L’assemblea cittadina per il programma è il primo passo del percorso di cambiamento e riformismo iniziato sette mesi fa con l’elezione del Segretario Marco Esposito e della sua Segreteria.

“Percorso di cambiamento e riformismo – sottolinea Marco Esposito in un comunicato stampa ufficiale – che attinge la propria forza proattiva nelle radici e nella storia della sinistra italiana   e sestese, ma che non h timore di affrontare le dinamiche di rinnovamento che la politica richiede in questo periodo storico così delicato per l’Europa e per il nostro Paese”.

Il documento contiene un elenco di tematiche di stringente attualità locale sulle quali il Pd deve esprimersi in modo chiaro e dare la rotta all’amministrazione comunale.

Come si legge nel comunicato stampa, per meglio focalizzare i punti nevralgici di ciascuna tematica sono stati predisposti dei forum di indagine e studio, che presenteranno i risultati del loro lavoro, e le proposte concrete per il raggiungimento degli obiettivi, durante la Conferenza programmatica che si terrà in primavera.

“Il Partito Democratico sestese – ha proseguito il Segretario Esposito – con l’approvazione di questo documento ha dato un forte segnale di discontinuità aprendo al dialogo e all’auspicabile collaborazione con le forze politiche locali che si riconoscono nel programma politico e amministrativo del   Partito Democratico, e che desiderano condividerne il percorso di riformismo e rinnovamento, nell’ottica comune del bene della nostra città”.

ARTICOLI CORRELATI