Mar. 05 Lug. 2022
HomeCinisello BalsamoMorte misteriosa per l'ex consigliere leghista Raffaele Leoni

Morte misteriosa per l’ex consigliere leghista Raffaele Leoni

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO -[/textmarker] Sembra essere avvolta dal giallo la morte del consigliere leghista Raffaele Leoni, 50 anni, insegnante, in carica nel consiglio comunale di Cinisello Balsamo tra gli anni ’90 e il 2000.

Giovedì matina è statro trovato morto in casa, ucciso da un colpo di pistola che si sarebbe sparato da solo. Un suicidio, dunque. Commesso con un’arma semi automatica che il papà possedeva regolarmente e che dopo la morte era stata lasciata in un cassetto.

A dare l’allarme giovedì è stato il fratello di Raffaele che si è recato direttamente al commissariato di polizia dicendo che il fratello si era sparato. Le indagini vengono compiute dalla polizia di Cinisello Balsamo che sta valutando tutti gli elementi prima di chiudere il caso. Comprese alcune dichairazioni del fratello che differirebbero da quanto detto da altri. L’ora della morte, per il momento non stabilità dal medico legale, verrebbe fatta risalire alla mattina, mentre sul quotidiano Il Giorno si parla di un testimone che avrebbe udito rumori e uno sparo nelle ore della notte.

Raffaele Leoni, che nella vita faceva l’insegnante in un istituto tecnico di Cologno Monzese, si sarebbe tolto la vita per motivi di salute. Era stato tra i primi attivisti del movimento del senatore Bossi ed era stato il pirmo consigliere comunale eletto a Cinisello. Dopo due legislature lasciò quasi completamente la politica per dedicarsi al lavoro di insegnante. A Cinisello la notizia si è diffusa nella serata di giovedì destando sentimenti di sorpresa e di sconcerto tra i tanti ex colleghi che ancora lo sentivano e lo frequentavano fuori dalle aule della politica.

ARTICOLI CORRELATI