Sab. 20 Lug. 2024
HomeBreaking NewsCinisello Balsamo, all'Istituto CRP l'Intelligenza Artificiale implementata nella risonanza magnetica

Cinisello Balsamo, all’Istituto CRP l’Intelligenza Artificiale implementata nella risonanza magnetica

Da oggi, il centro CRP Cinisello Balsamo del Gruppo CIDIMU, sarà riconosciuto dal colosso statunitense tra gli istituti nazionali di eccellenza e di riferimento per la Risonanza Magnetica. Uno degli altri in Italia è l’Istituto RIBA di Torino, parte anch’esso del Gruppo CIDIMU.

Qualità delle immagini più elevata, dettagli nitidi e una drastica riduzione del tempo di esecuzione dell’esame: con il nuovo software intelligenza artificiale implementato nella risonanza magnetica, listituto CRP di Cinisello Balsamo del Gruppo CIDIMU raggiunge un livello diagnostico mai ottenuto con le precedenti strumentazioni. Così tanto superiore che da oggi il centro cinisellese di via Giosuè Carducci 5 riceverà da GE HealthCare il riconoscimento come uno degli istituti italiani di eccellenza e di riferimento per la Risonanza Magnetica. Tra gli altri l’istituto RIBA di Torino, anch’esso parte del Gruppo CIDIMU e accreditato in fascia A presso il Servizio Sanitario Nazionale nell’ambito della Diagnostica Radiologica.

I tecnici e i medici dell’Istituto CRP Cinisello Balsamo saranno dunque presi a modello per la buona pratica clinico-strumentale e per l’insegnamento all’utilizzo di questo complesso macchinario. Il software integrato sulla MR SIGNA Voyager 1,5T di GE HealthCare – sistema di Risonanza Magnetica ad alto campo di ultima generazione in grado di garantire esami completamente silenziosirapidi, a basso impatto energetico, contraddistinti da un’eccellente risoluzione delle immagini e applicabili a pazienti adulti, pediatrici e prenatali – dato l’altissimo grado tecnologico e qualitativo, presenta molteplici benefici. Da un lato tangibili vantaggi tecnici e dall’altro la cura del benessere del paziente che viene messo al centro con un’esperienza ambulatoriale quanto più accomodante e gradevole possibile.

Gruppo CIDIMU è da oltre quarant’anni impegnato nello studio e nell’applicazione delle nuove tecnologie per innovare la medicina diagnostica e migliorare la vita delle persone. Il Gruppo nel 1982 fu il primo in Piemonte e in Italia a sviluppare la diagnostica con ultrasuoni, all’epoca poco diffusa in Italia e non ancora così sofisticata e importante. Fedele al suo spirito pionieristico, l’implementazione dell’intelligenza artificiale nella risonanza magnetica di Cinisello Balsamo migliora nettamente la qualità delle immagini diagnostiche acquisite, ne aumenta i dettagli e le rende più nitide e definite. Un altro beneficio dell’applicazione di questa tecnologia è la drastica riduzione del tempo di esecuzione dell’esame, aspetto che assume un peso specifico importante, soprattutto per i pazienti che soffrono di claustrofobia e temono di sottoporsi ad un’indagine medica troppo lunga. Al contrario, la rapidità di esecuzione e il ridotto tempo di permanenza all’interno del gantry migliorano il comfort dell’esame e tutelano il benessere dell’utente.

L’intelligenza artificiale rappresenta il futuro della medicina diagnostica, affiancata alla indispensabile competenza del medico per la corretta interpretazione dei dati forniti dal software e per la valutazione finale dell’esame: “Essere, con due istituti, tra le realtà prese a riferimento da GE HealthCare – a cui vanno i nostri ringraziamenti per la fiducia accordataci – nel campo della risonanza magnetica è per noi motivo di grande orgoglio – commenta il Dr. Ugo Riba, Fondatore e Amministratore Unico di Gruppo CIDIMU -. Da sempre vediamo nelle nuove tecnologie la chiave per leggere il futuro della medicina diagnostica e siamo felici di poter condividere esperienze e competenze con tutte le strutture che avvertono nell’innovazione la strada da seguire”.

 

 

ARTICOLI CORRELATI