Sab. 13 Lug. 2024
HomeIn punta di sellinoDramma sfiorato alla Dolomiti Race, anziana travolge ciclisti perché aveva fretta di...

Dramma sfiorato alla Dolomiti Race, anziana travolge ciclisti perché aveva fretta di partecipare alla Messa

L'ottantenne ha forzato il blocco e gli organizzatori sono intenzionati a chiedere i danni

Poteva avere conseguenze ben più gravi l’incredibile incidente accaduto ieri mattina a Rivamonte Agordino, nel Bellunese, durante l’edizione numero 29 della Sportful Dolomiti Race, una gara ciclistica con quasi 4 mila ciclisti al via, una delle gran fondo più dure d’Europa.  Un’anziana signora residente nella zona, a bordo di un’utilitaria, una Peugeot, si è immessa nella direzione opposta a quella della corsa e in una semicurva ha investito tre corridori trasportati all’ospedale di Agordo nel Bellunese con fratture varie. La donna, secondo molte testimonianze avrebbe platealmente non rispettato i divieti e l’alt imposto dalla direzione di corsa. La motivazione dell’investitrice è stata la seguente: “Dovevo andare a messa ed ero in ritardo”, avrebbe detto la donna alle forze dell’ordine sopraggiunte dopo l’incidente. Il risultato? Tre atleti, di 46, 36 e 49 anni mandati in ospedale con ferite serie, ma non in pericolo di vita.

Purtroppo la convivenza fra ciclisti e automobilisti è sempre più difficile, ma nel caso della signora si è raggiunto un caso limite. L’attenuante? Forse solo l’età. Ci soccorre la memoria di Gino Bartali. Che cosa avrebbe in un caso come questo, l’intramontabile, grande campione e uomo di fede? “Tutto sbagliato, tutto da rifare!”. E come non dare torto a Ginettaccio?

 

 

ARTICOLI CORRELATI