Dom. 21 Lug. 2024
HomeAppuntamentiCascina Merlata: serata di beneficenza. Una Celebrazione di Sport, Cultura e Impegno...

Cascina Merlata: serata di beneficenza. Una Celebrazione di Sport, Cultura e Impegno Sociale

L'iniziativa a cura di SERENATE e Nazionale Italiana Sicurezza sul Lavoro Safetyplayers

Il 12 giugno 2024, presso la suggestiva location di Cascina Merlata a Milano, si è svolta una straordinaria serata di beneficenza che ha saputo coniugare sport, cultura e impegno sociale. L’evento, intitolato “Quel Pallone del Mondo”, ha celebrato la presentazione della nuova maglia della Nazionale Italiana Sicurezza sul Lavoro e la vittoria alla Coppa del Mondo del Lavoro 2024, offrendo un’occasione unica per riflettere sulle sfide e le contraddizioni del mondo del calcio.

Una Mostra Fotografica che unisce

La serata ha avuto inizio alle 18:30 con l’accredito, un welcome drink e la visita alla mostra fotografica “Quel Pallone del Mondo”. Questa esposizione, attraverso immagini suggestive, ha raccontato un viaggio nel calcio di periferia, quello delle aree meno fortunate del mondo, dove il pallone diventa simbolo di speranza e uguaglianza, abbattendo barriere di colore, genere, politica e religione.

Dibattiti e testimonianze

Alle 19:00, Simona Amore ha dato il benvenuto ai partecipanti, introducendo il tema della serata e sottolineando l’importanza della collaborazione tra le associazioni. Dopo i saluti di Carla De Albertis e i ringraziamenti a EuroMilano, Fabrizio Dragoni e Valeria Lorenzelli hanno spiegato il contesto di Cascina Merlata e proiettato un video di Uptown.

Il momento clou della serata è stato il dibattito sulle contraddizioni del calcio, con l’intervento del giornalista Mediaset Gianluca Mazzini, autore del libro “Qatar 2022: un mistero Mondiale”. Mazzini ha messo in luce le grandi contraddizioni del calcio moderno, evidenziando come, dietro alla bellezza di questo sport, si celino spesso interessi economici discutibili. Il dibattito è stato arricchito dalle domande del giornalista Filippo Grassia.

Presentazioni e Nuovi Progetti

Christian Gaston Illan ha condiviso la sua esperienza sul calcio in Argentina, mentre la dottoressa Pilar Rabbai ha portato la sua prospettiva di psicologa sull’importanza dello sport per il benessere personale e sociale. A seguire, Giancarlo Restivo, segretario generale della Nazionale Italiana Sicurezza sul Lavoro, insieme al Presidente Pietro Vassallo e alla Vicepresidente Stella Doris Radazzo hanno presentato la nuova maglia azzurra GIVOVA e raccontato il successo alla Coppa del Mondo del Lavoro 2024 e del grande orgoglio dell’avere dei giocatori così impegnati nella vita e nel lavoro.

Un Incontro tra Cultura e Solidarietà

La serata ha visto la partecipazione di numerose associazioni culturali e sociali, tra cui Jiango Be Africa, Associazione Amici dell’Osservatorio di Milano, AIAS dal 1975, e Serenate. Carla Mammone, rappresentante di uno degli sponsor, ha fatto una breve presentazione, sottolineando il valore della collaborazione e del supporto reciproco. Anche Irene Capatti di Kiwitron, sponsor dei Safetyplayers ha ricordato la necessità di promuovere valori e cultura, soprattutto del valore fondante della sicurezza sul lavoro.

Conclusione e Standing Dinner

Alle 20:15, i partecipanti si sono spostati sotto il portico adiacente alla struttura per una standing dinner, un’occasione per continuare le conversazioni e approfondire i temi trattati durante la serata. La vicepresidente Safetyplayers Doris Randazzo ha concluso l’evento con un messaggio di speranza: “Il “DONO” è come un boomerang: parte verso una direzione e, nel suo percorso di ritorno, raccoglie gioia e diffonde amore”.

SPONSOR dell’evento CMB sicurezza, 231 ODV di Vincenzo Carlino e Inter-Action di Carla Mammone. Il ricavato dell’evento, per cui era richiesto un contributo minimo di 50 euro, sarà devoluto all’oratorio Parrocchiale di Santa Maria Madre della Chiesa in Milano, dimostrando ancora una volta come lo sport possa essere un potente strumento di unione e solidarietà.

Questa serata non solo ha celebrato il calcio e la cultura, ma ha anche evidenziato l’importanza di un impegno condiviso per il bene comune, ricordandoci che #unitisivince

ARTICOLI CORRELATI